Home News Zona Rossa, spesa in un comune diverso possibile se è più conveniente

Zona Rossa, spesa in un comune diverso possibile se è più conveniente

CONDIVIDI

Secondo le nuove disposizioni, si potrebbe uscire dalla zona rossa per far spesa in un altro Comune in caso di maggiore convenienza economica.

zona rossa
Nelle Zone Rosse ci si può spostare solo per motivi di necessità.

Come tutti sapranno oramai non si può uscire dalla zona rossa salvo motivi realmente importanti come salute, lavoro o necessità. Parlando proprio di quest’ultime, rientra sicuramente fra le necessità il dover far spesa al supermercato.

Gli spostamenti nelle Zone Rosse sono ridotti al minimo possibile

Per questa attività, inoltre, secondo le nuove disposizioni, in caso di bisogno si potrà persino lasciare il proprio Comune di appartenenza. Il governo, infatti, ad una delle domande più frequenti sul predetto argomento ha dichiarato come si possa lasciare il proprio comune per far spesa solo se c’è un reale risparmio economico.

Quindi si potrà lasciare la zona rossa non solo in mancanza di supermercati nel proprio comune ma anche semplicemente per andare a comprare in un market più conveniente. Ad esempio se in un comune limitrofo è presente un discount con offerte decisamente migliori, la famiglia in questione sarà libera di spostarsi dal proprio comune per fare spesa.

Si potrà andare a fare spesa in un altro comune solo in caso di risparmio

Nonostante ciò però, ricordiamo come sia sempre necessario uscire muniti di autocertificazione che dimostra la necessità di spostarsi dal proprio comune di appartenenza. Infine, ecco la nota in merito rilasciata dal Governo:

“Gli spostamenti verso Comuni diversi da quello in cui si abita sono vietati, salvo che per specifiche esigenze o necessità.  Fare la spesa rientra sempre fra le cause giustificative degli spostamenti. Laddove quindi il proprio Comune non disponga di punti vendita o nel caso in cui un Comune contiguo al proprio presenti una disponibilità, anche in termini di maggiore convenienza economica, di punti vendita necessari alle proprie esigenze, lo spostamento è consentito, entro tali limiti, che dovranno essere autocertificati”.

Un motivo in più, quindi, per lasciare la zona rossa e consentire così anche un risparmio sulle casse delle famiglie italiane, già notevolmente compromesse dall’inizio della pandemia.