Home Spettacolo Ylenia Carrisi, la lettera a Maurizio Costanzo: È ancora viva la figlia...

Ylenia Carrisi, la lettera a Maurizio Costanzo: È ancora viva la figlia di Al Bano e Romina?

CONDIVIDI

Una lettera arrivata alla redazione di Chi. Maurizio Costanzo non poteva non rispondere. Finalmente un pò di chiarezza.

Parole che arrivano dirette al cuore. Una lettera arrivata alla redazione di Chi alla quale Maurizio Costanzo ha deciso di rispondere.

Ylenia e Maurizio Costanzo

A seguito di una domanda inaspettata, Maurizio Costanzo dice la sua sul caso della scomparsa di Ylenia Carrisi.

A distanza di 26 anni, il dolore per la scomparsa di Ylenia Carrisi rimane incolmabile.

Romina Power è inconsolabile e spesso carica sui social foto che la immortalano in compagnia della bellissima figlia, svanita nel nulla, senza lasciare traccia.

Il dolore per la sparizione di Ylenia è vivo ancora in tutti noi. Anche in personaggi dello spettacolo e dell’informazione come Maurizio Costanzo, che ha seguito da vicino la vicenda sin dall’inizio.

Adesso, arriva proprio una sua dichiarazione nel merito della questione, una risposta giunta a seguito di una lettera scritta dalla signora Rosanna da Reggio Calabria.

La lettera a Maurizio Costanzo: “Ylenia è ancora viva?”

Il giornalista e noto volto della televisione tiene settimanalmente una rubrica sul settimanale Nuovo Tv, nella quale risponde alle numerose lettere dei lettori.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Romina Power (@rominaspower)


Una di queste, è quella della signora Rosanna da Reggio Calabria, che ha chiesto a Maurizio se avesse novità sul caso di Ylenia Carrisi.

Pronta la risposta di Costanzo, che ha ammesso:

“Non so dirle se le notizie che, talvolta, vengono pubblicate siano vere oppure no.”

Costanzo si è poi concentrato sul tema del dolore e sul processo di elaborazione del lutto, affermando:

“La perdita di un figlio o, peggio ancora, non sapere che fine abbia fatto, deve essere qualcosa di terribile, che ti lascia dentro un vuoto incolmabile. Comprendo, quindi, questa donna afflitta dal dolore ancora dopo 26 anni.”

Il marito di Maria De Filippi si riferisce, naturalmente, a Romina Power, che dopo tanti anni non si è ancora realmente rassegnata alla perdita della figlia.