Home Casi Yara Gambirasio, la scomparsa il 26 novembre 2010: il mistero sulla sorella...

Yara Gambirasio, la scomparsa il 26 novembre 2010: il mistero sulla sorella di Massimo Bossetti

CONDIVIDI

Yara Gambirasio è scomparsa nove anni fa, in quel freddo 26 novembre 2010. Oggi dopo nove anni ci sono ancora dei dettagli mancanti per questo terribile omicidio e spunta un mistero sulla sorella di Massimo Bossetti

Yara Gambirasio
Yara Gambirasio

Yara Gambirasio aveva solo 13 anni in quel terribile 26 novembre 2010 quando ad un tratto è sparita nel nulla per poi essere ritrovata morta.

La scomparsa e la morte della piccola Yara

Torniamo indietro al 26 novembre 2010 quando la notizia della scomparsa di una ragazzina di 13 anni ha fatto presto il giro di tutte le case degli italiani e non solo.

La piccola si era recata in palestra e da quel momento non si hanno più sue notizie. Le ricerche sono continue sia a Brembate Sopra e sia in tutte le zone limitrofe e le varie testimonianze dicono di aver la vista sino alle 18.40 per poi non sapere più nulla di lei.

Le telecamere di sorveglianza del centro sportivo risulteranno poi essere fuori uso, dato che non permetterà agli inquirenti di verificare cosa sia accaduto veramente dopo l’uscita della piccola dalla palestra.

Il corpo senza vita viene trovato per caso il 26 febbraio 2011 a 10 chilometri da Brembate di Sopra, in un campo. Sul corpo rilevano diversi colpi di spranga sul corpo nonché una ferita profonda al collo: si aggiunge poi il trauma cranico e ferite da arma da taglio.

Nei mesi successivi si arriverà a capire che la piccola sia morte in uno step successivo, per la grave ipotermia e le lesioni riportate.

Il 16 giugno 2014 viene arrestato Massimo Bossetti e poi condannato all’ergastolo –  muratore di Mapello di 44 anni – accusato di omicidio e occultamento di cadavere.

Il mistero della sorella di Massimo Bossetti

Negli ultimi mesi sono stati tantissimi gli appelli dell’uomo per essere nuovamente ascoltato dai Giudici al fine di ascoltare la sua versione dei fatti. In questi anni l’uomo si è sempre professato innocente.

Quarto Grado, che si occupa del caso da molto tempo, ha fatto emergere un mistero sulla sorella gemella. Sembra infatti che sin dall’inizio la famiglia abbia appoggiato il coinvolgimento dell’uomo – compresa Laura Letizia (sorella gemella). La trasmissione mette in luce che la stessa avrebbe fatto un passo indietro e che ci sarebbe stato da parte sua un tentativo di riavvicinamento al fratello: un gesto che è stato rifiutato dallo stesso Bossetti.

Perché questo passo indietro?