Home News WWF 16 modi per poter dare un sostegno al nostro Pianeta

WWF 16 modi per poter dare un sostegno al nostro Pianeta

CONDIVIDI

WWF 16 modi per poter dare un sostegno al nostro Pianeta

Piccole tecniche e scelte che rendono il nostro pasto più ecosostenibile riducendo del 20% le emissioni entro il 2050 limitando le trasformazioni alimentari.

sostegno al pianeta ecologia

Lottare contro i cambiamenti climatici deve riguardare differenti aspetti della nostra vita. La produzione ed il consumo di cibo, oltre alla sua trasformazione produce emissioni. Con pochi e piccoli accorgimenti possiamo ridurle del 20% entro il 2050.

La lotta ai cambiamenti climatici passa anche dalla tavola

Una simile riduzione potrebbe aiutarci a mantenere i nostri impegni derivanti dall’Accordo di Parigi, come per esempio limitare il riscaldamento climatico di 1,5 gradi. Il sistema alimentare globale crea moltissime emissioni che vanno gestite.

Questo lo possiamo capire leggendo il nuovo report del Wwf oltre che dal Programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente UNEP. L’Eat e Climate Focus è riuscito ad individuare 16 modi o politiche che possono essere adottate dai governi per limitare.

Le sedici proposte

Alcuni dei principali comportamenti suggeriti nel report sono:

  • ridurre i nostri consumi, acquistando solo quello che mangiamo realmente evitando sprechi alimentari;
  • ridurre il consumo della carne, scegliendo regimi più ricche di verdure;
  • ridurre la conversione degli habitat, mantenendo il suolo com’è senza cambiarne l’uso;
  • prevenire le perdite di cibo accidentali o meno;
  • migliorare il ciclo produttivo e le tecniche adottate;
  • ridurre le emissioni di metano che nascono dall’allevamento di bestiame;

Il WWF suggerisce altri comportamenti per ridurre i cambiamenti climatici e ci ricorda che

“l’alimentazione e le diete, le perdite e gli sprechi di cibo sono fattori ampiamente ignorati, ma se i politici li inserissero tra i target settoriali all’interno dei piani nazionali per il Clima, potrebbero ridurre fino al 25% le emissioni globali.”

Ha proseguito dicendo che se non si farà una trasformazione radicale sui metodi produttivi e sul nostro consumo di cibo, non riusciremo mai a raggiungere gli obiettivi posti dagli accordi di Parigi.

Evitare i cambiamenti climatici o conservare la biodiversità, è alla base della sicurezza alimentare. Ci aiuta a prevenire l’insorgere di malattie e infine potremo raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile.

“Ecco perché esortiamo i Governi a includere una strategia per avere sistemi alimentari rispettosi e positivi per il clima e per la natura nei nuovi e più ambiziosi presentati quest’anno”

ha concluso il Direttore Generale WWF-International Marco Lambertini.