Home News Whatsapp, ecco il metodo con cui rubano il vostro profilo

Whatsapp, ecco il metodo con cui rubano il vostro profilo

Andiamo a vedere come difenderci dai cyber- criminali che proveranno ad entrare nel vostro profilo Whatsapp.

Whatsapp
I truffatori di Whatsapp proveranno a ricevere piccole somme di denaro attraverso Postepay

Sono diversi i pericoli in cui possono imbattersi gli utenti di Whatsapp. Ad esempio, in quest’articolo, vedremo come molti cyber- criminali tenteranno di rubare il vostro profilo per poi chiedere un “riscatto”.

I criminali del web punteranno al vostro conto in banca attraverso Whatsapp

Spesso, infatti, può capitare di imbattersi in profili falsi pronti a rubare i vostri dati sensibili e personali. Questo è lo stesso principio che permette anche alle fake news di circolare libere sulla piattaforma.

In questo caso però la situazione è decisamente più grave dato che sarà messo in pericolo il vostro conto in banca. In primis i malfattori procederanno creando un account con la vostra medesima foto profilo per poi iniziare a ricattare gli altri utenti affermando di aver rubato anche tutti i contatti in rubrica.

Spesso i malfattori chiederanno delle piccole somme da inviare tramite Postepay

Non solo, alcuni sono solito persino estorcere piccole somme di denaro con la promessa di ridarvi il vostro account. Il metodo di pagamento preferito dai cyber- criminali di Whatsapp è la ricarica Postepay.

Ricevuta la somma quest’ultimi spariranno chiudendo gli account o bloccandovi dal social senza lasciare alcuna traccia. Bisogna, per questo motivo, stare attenti a questo tipo di messaggi, ormai sempre più frequenti sulla piattaforma.

Intanto quest’ultima è pronta ad aggiornarsi con una nuova feature, i pagamenti tramite l’app. Al momento la funzione è disponibile solo in Brasile ed India ma a breve, stando alle dichiarazioni dello sviluppatore, arriverà anche in Europa.

Infatti i pagamenti sono apparsi sicure ed anche gli utenti europei sono pronti a sperimentare il nuovo tool, con Spagna e Gran Bretagna che saranno le prime ad usufruirne.

Leggi anche —> Whatsapp, ecco come scoprire chi visualizza i tuoi messaggi senza aprire l’app