Home Politica Votazioni in Spagna, quarta volta alle urne. Sanchez vuole fermare l’ultradestra

Votazioni in Spagna, quarta volta alle urne. Sanchez vuole fermare l’ultradestra

CONDIVIDI

Le votazioni in Spagna sono in corso e gli spagnoli sono stati chiamati per la quarta volta al voto. E ora che succede?

Votazioni in Spagna
Votazioni in Spagna

Al via le votazioni in Spagna con Sanchez in prima linea che cerca di andare contro alla destra Vox. Chi avrà la meglio?

Le votazioni spagnole

Gli spagnoli questa mattina sono stati chiamati a votare per la quarta volta, in merito alle legislative. I sondaggi danno per favorita l’ultradestra Vox mentre Sanchez invita tutti a bloccare questo spirito facendo la scelta giusta.

Vox fa leva sull’ira degli spagnoli in merito alla questione dei separatisti catalani, dopo ottobre con le sue proteste e con dei sondaggi che lo danno per vincente con il raddoppiamento dei seggi in Parlamento – attualmente 24, diventando in poco tempo la terza forza politica spagnola.

Proprio giovedì ha visto il Partito Popolare dare il proprio sostegno, insieme ai liberali di Ciudadanos che hanno mandato avanti una mozione simbolica per vietare tutti i partiti indipendentisti.

Sino al 2018 Vox non era conosciuto ma sono state le elezioni di Aprile a renderlo famoso con la vittoria dell’estrema destra – da quando c’è stata la fine della dittatura franchista.

Cosa dicono i sondaggi? Secondo una prima indiscrezione sino a 50 seggi su 350. Il crollo di aprile della PP ora cambia continuamento posizione rendendo tutto meno stabile agli occhi degli spagnoli.

Nonostante la quarta volta alle urne, c’è una grande instabilità politica e sembra proprio che comunque i due blocchi non riescano ad ottenere la maggioranza.

La campagna elettorale è stata svolta in soli dieci giorni ed il nodo sulla quale battersi è l’indipendenza della Catalogna per il conflitto con lo Stato Spagnolo.