Home News Voli aerei, le nuove regole per viaggiare: le linee guida

Voli aerei, le nuove regole per viaggiare: le linee guida

CONDIVIDI

Anche per i voli aerei sarà necessario seguire delle nuove regole per poter viaggiare ai tempi del virus. Vediamo quali sono.

voli aerei

I voli aerei non saranno più come li conosciamo e cambierà non soltanto volare ma anche le regole relative ai rimborsi.

Le nuove regole

Sui voli aerei potrebbe diffondersi facilmente il contagio se non si rispettano delle nuove regole. L’ambiente chiuso, la concentrazione di diversi passeggeri, lo spazio ristretto e lo scarso ricambio d’aria, potrebbero non essere il massimo per viaggiare con una pandemia in corso. Ecco perché le compagnie aeree che potranno riprendere a volare, stanno stilando la lista di regole da seguire per poter ricominciare a viaggiare ma in sicurezza.

A diffondere le indicazioni sulle nuove regole da seguire ci hanno pensato l’Easa, Agenzia europea per la sicurezza aerea ed il Ecdc, Centro europeo per la prevenzione ed il controllo delle malattie. Il documento consta di 28 pagine.

Dall’ingresso in aeroporto all’arrivo

Appena si mette piede in aeroporto è necessario indossare obbligatoriamente la mascherina. Si dovrà tenere su per tutto il volo e anche nell’aeroporto di arrivo. Non sarà obbligatoria per tutti i bambini al di sotto dei sei anni. Il dispositivo va sostituito con una frequenza di 4 ore. Se un passeggero decidesse di togliersi la mascherina in volo, sarà considerato molesto e, una volta a terra, sarà consegnato alle forze dell’ordine.

Per quanto riguarda il distanziamento sociale, questo potrà essere mantenuto soltanto laddove il numero di passeggeri lo consenta, dalla grandezza dell’abitacolo e dalla distribuzione dei pesi. I conviventi potranno sedersi vicini. Ridurre il numero dei passeggeri per favorire il distanziamento sociale potrebbe mettere a rischio la sopravvivenza delle compagnie aeree.

In aeroporto sarà misurata la temperatura con il termoscanner. Se il passeggero avrà una febbre pari o superiore a 37,50 verrà lasciato a terra se viaggia in Italia.

Per quanto riguarda i rimborsi, se il passeggero dimostra con un certificato di non essere in salute al momento della data del volo, otterrà il rimborso gratuito. Potrà anche cambiare gratis la data di partenza.