Home News Voli aerei in Europa: la ripresa dei viaggi estivi a ritmi diversi

Voli aerei in Europa: la ripresa dei viaggi estivi a ritmi diversi

CONDIVIDI

Voli aerei: la ripresa durante la stagione estiva

I voli aerei riprenderanno quest’estate poiché i principali gruppi di compagnie aeree in Europa prevedono di migliorare l’offerta.

Il proprietario IAG di British Airways prevede la possibilità di operare con il 45% della capacità tra luglio e settembre. Air France-KLM prevede di volare con il 20% della capacità.

“Il nostro intento è quello di operare allo stesso livello relativo dei nostri concorrenti”,

ha riferito agli investitori il CEO di Air France-KLM Benjamin Smith la scorsa settimana.

Willie Walsh, CEO di IAG, ha dichiarato in merito ai piani di capacità di Air France-KLM:

“Non credo che ci vorrà un milione di miglia”.

Voli aerei, la ripresa di Lufthansa

Lufthansa prevede di far funzionare 160 aerei passeggeri da giugno, che rappresentano circa il 21% della sua flotta passeggeri.

La capacità può essere inferiore poiché le compagnie aeree riprendono i voli a corto raggio più rapidamente dei viaggi intercontinentali.

Lufthansa ha dichiarato che fornirà ulteriori informazioni questa settimana.

I voli europei “torneranno più veloci del lungo raggio”, ha affermato Smith.

“Non vediamo tutti i nostri principali mercati con le frontiere aperte tanto rapidamente quanto possiamo fare all’interno dell’Europa”.

La ripresa di Air France-KLM

Air France-KLM ha sottolineato:

“Dobbiamo essere cauti nelle nostre ipotesi di recupero nei prossimi mesi”.

Entro il quarto trimestre, le proiezioni di IAG e Air France-KLM sono più allineate, prevedendo di operare rispettivamente il 70% e il 60% della capacità.

Air France-KLM prevede che la capacità del 2021 non sarà superiore all’80% del suo piano pre-virus.

IAG, la piena ripresa delle capacità

IAG non prevede una piena ripresa della capacità: ha affermato che i livelli della domanda per il 2019 potrebbero non tornare fino al 2023.

L’incremento di capacità nel corso dell’anno potrebbero accelerare se i regolatori non estenderanno la rinuncia concessa fino a ottobre per quanto riguarda i requisiti di utilizzo delle slot.

L’hub di Amsterdam Schiphol di KLM è congestionato, la crescita futura delle slot è incerta e le compagnie aeree hanno combattuto battaglie regolamentari per garantire le slot. Anche gli aeroporti di Air France Orly e Roissy (Charles de Gaulle) hanno slot preziosi.

“Abbiamo posizioni privilegiate in quegli aeroporti e ad alcuni vettori statunitensi in alcuni aeroporti statunitensi, e molti vettori asiatici in Asia”,

ha affermato Smith.