Home Spettacolo Vladimir Luxuria, lo straziante lutto per la meningite: ‘L’urlo di una madre,...

Vladimir Luxuria, lo straziante lutto per la meningite: ‘L’urlo di una madre, indimenticabile’

CONDIVIDI

Vladimir Luxuria in un’intervista senza filtri dopo l’attacco scioccante a Live. il ricordo del periodo buio e della rinascita

Vladimir Luxuria
Vladimir Luxuria

Il lungo racconto ai Lunatici ha commosso tutti, l’episodio più difficile da affrontare e la forza della rinascita nelle parole dell’ex parlamentare Vladimir Luxuria.

L’attacco a Live non è la D’Urso

Durante l’ultima puntata di Live-Non è la D’Urso, ha fatto scalpore lo scontro tra Vittorio Sgarbi e Vladimir Luxuria.
In realtà l’attacco di Sgarbi a Luxuria è risultato a tutti fuori luogo e con toni troppo offensivi, tanto che Vladimir non è più riuscita a ribattere rischiando quasi di cedere alle lacrime.

Sull’argomento hanno preso posizione anche alcuni personaggi famosi come Veronica Maya anche lei presente al dibattito nelle famose “sfere”.

Vladimir è stata spesso sotto i riflettori, alcune volte,come al GFVip o in altre trasmissioni, ha anche raccontato dei momenti bui e delle sue fragilità ma solitamente si mostra molto forte e combattiva non solo per sé ma anche per i diritti delle altre persone.

L’intervista senza filtri di Vladimir Luxuria

L‘ex parlamentare ora opinionista e volto tv, dopo la trasmissione ha però ritrovato il suo classico spirito e si è voluta raccontare con maggiore tranquillità alla trasmissione i Lunatici.

Vladimir ha raccontato in radio  i momenti più difficili vissuti in passato che l’hanno temprata è fatta diventare quella che è ora, soprattutto da quando ha scelto, ad appena 15 anni di non mentire più né a se stessa né agli altri.

Ha ricordato poi il momento più terribile della sua vita:

” fu quando persi un amico carissimo…ha avuto una meningite fulminante”

Luxuria spiega che si trovava in vacanza con l’amico e che data l’urgenza ha dovuto gestire tutto ed avvisare i genitori

“Sentire l’urlo di una madre quando devi comunicarle che suo figlio è grave in ospedale è una cosa che non si dimentica”

Anche riguardo all’esperienza del mondo della droga Vladimir è sincero e spiega che è capitato che lo minacciassero di morte proprio nel quartiere dove viveva, a causa della presenza di spacciatori e bande rivali:

“Oggi la droga la trovi dappertutto.. Era pericoloso..alcuni mi minacciarono di morte”

L’ex parlamentare però ricorda anche i momenti belli, quelli che porterà sempre nel cuore e che rappresentano i suoi affetti più veri.
I genitori, che le sono sempre stati accanto, anche durante i litigi e l’amore, conosciuto da poco, di cui però non rivela l’identità per tutelarlo dal duro mondo dello spettacolo.