Home Cronaca Violenza di gruppo a Matera, arrestati altri 4 ragazzi: tra loro due...

Violenza di gruppo a Matera, arrestati altri 4 ragazzi: tra loro due trapper

CONDIVIDI

Lo stupro è avvenuto ai danni di due adolescenti straniere in una villa privata a Marconia di Pisticci, nella notte tra il 7 e l’8 settembre scorsi.

violenza matera arrestati altri 4

Le accuse per tutti i giovani sono di concorso in violenza sessuale di gruppo continuata e aggravata.

Violenza di gruppo a Matera

Era la notte tra il 7 e l’8 settembre scorsi quando due adolescenti straniere furono vittima di una terribile violenza, mentre stavano partecipando ad una festa a Marconia di Pisticci, Matera.

Le due amiche si trovavano in Basilicata per far visita ai parenti di una delle due, quando vennero violentemente abusate da un gruppo di giovani.

Nei giorni successivi a quella drammatica notte, la Polizia ha arrestato 4 giovani di Pisticci, con l’accusa di violenza sessuale di gruppo e lesioni personali aggravate ai danni delle due adolescenti straniere.

Arrestati altri 4 giovani

Secondo la ricostruzione degli investigatori che stanno indagando sulla vicenda, le due giovani sarebbero state drogate con qualche sostanza messa di nascosto nei loro drink, prima di essere violentate.

Fondamentale per il fermo dei presunti aggressori è stato il racconto delle due ragazze, che hanno riconosciuto i giovani dalle foto pubblicate sui loro profili social.

Come riferisce anche Fanpage, nelle ultime ore sono finiti in carcere altri 4 giovani, tutti di età compresa tra i 19 e i 24 anni. Tra gli arrestati ci sono anche due trapper, conosciuti come Meus Deus e Red Michael.

La Polizia è riuscita ad identificarli grazie anche ad alcune intercettazioni ambientali fatte l’11 settembre, quando furono arrestati i primi 4 giovani coinvolti nella violenza di gruppo.

Secondo gli inquirenti, gli 8 ragazzi che violentarono le due adolescenti, cercarono di mettersi d’accordo sulla versione da fornire alle forze dell’ordine, nel caso fossero stati individuati.

Le accuse per gli 8 ragazzi sono di concorso in violenza sessuale di gruppo continuata e aggravata.