Home Spettacolo “Vieni da Me” Lorella Cuccarini malata: “Il tumore mi ha sconvolto la...

“Vieni da Me” Lorella Cuccarini malata: “Il tumore mi ha sconvolto la vita”

CONDIVIDI

Vieni da me, Caterina Balivo,ospite nel suo programma la bellissima Lorella Cuccarini. La showgirl racconta del suo dramma

Lorella Cuccarini tumore tiroide

Ospite della puntata di Vieni da Me, condotto da Caterina Balivo, la bellissima Lorella Cuccarini. La donna sempre bella nonostante gli anni passino anche per lei, ha parlato di un  momento molto duro che le ha completamente cambiato la vira. Caterina Balivo, con il gioco del cassettone, ha ripercorrendo per sommi capi, tutti i momenti della sua carriera  alcuni momenti particolari che hanno segnato la sua vita.

Lorella Cuccarini è una delle showgirl più amate dal pubblico italiano, per la sua bellezza che proprio tanti anni fa ha incantato gli uomini, ma non solo. La bella ballerina si è dimostrata una showgirl davvero piena di doti. Negli anni infatti, la nella Cuccarini ha mostrato al pubblico anche le sue doti da conduttrice.

Durante l’intervista però, Caterina Balivo ha toccato anche un punto molto delicato della vita di Lorella. Come ha raccontato la ballerina nell’intervista, purtroppo in questi ultimi anni ha dovuto affrontare un male molto brutto. La ballerina infatti, pare che abbia avuto un tumore alla tiroide, e ne vive senza da ormai 17 anni.

“Una visione della vita che va in frantumi… Da allora vivo senza tiroide”.

Un dolore che dopo tanti è difficile superare. Lorella inoltre, ha anche raccontato, che oggi è testimonial dell’associazione “Trenta ore per la vita”, nata come maratone televisiva. Oggi inoltre, la bella conduttrice è in prima linea nella lotta alla sclerosi multipla:

“Con Aism in questi anni abbiamo realizzato insieme 338 progetti, ma la cosa più bella è che nel 1994 abbiamo sfruttato 30 ore di televisione per fa conoscere al grande pubblico la sclerosi multipla una malattia allora ancora poco conosciuta. Oggi dopo 25 anni possiamo vedere come l’Aism abbia fatto tanti passi avanti e anche noi di Trenta Ore siamo cresciuti”.