Home News Verona, neonato abbandonato: si chiamerà Zeno, gara di solidarietà per lui

Verona, neonato abbandonato: si chiamerà Zeno, gara di solidarietà per lui

CONDIVIDI

Il neonato trovato la scorsa notte a Verona ha ora un nome, è scattata tra i cittadini la gara di solidarietà per lui.

Verona, neonato abbandonato

Il piccolo avrebbe pochi mesi e gli inquirenti avrebbero individuato i genitori. Tutti gli ultimi aggiornamenti sulla storia che ha commosso l’Italia.

Il ritrovamento del piccolo: la commozione dei soccorritori

Il piccolo neonato è stato ritrovato nella notte tra mercoledì 15 e venerdì 16 a Verona. Era avvolto in una coperta arancione era trovarlo sarebbe stato un uomo di origine pakistana come raccontano i soccorritori a La Vita in Diretta.

L’uomo era comprensibilmente agitato dal ritrovamento ed ha subito chiamato i soccorsi che sono arrivati in breve sul posto e si sono subito presi cura del piccolo.

Nella trasmissione di Matano le immagini dei soccorritori che come ogni genitore avrebbe fatto, hanno abbracciato il piccolo cullandolo e rincuorandolo, ha commosso tutti.

Come sta ora il piccolo Zeno?

Secondo quanto raccontano i sanitari dell’ospedale veronese, il bimbo sarebbe giunto al nosocomio in ipotermia: la sua temperatura risultava infatti sui 35.8.

Affidato alle amorevoli cure del personale ospedaliero il piccolo si è ripreso velocemente.
Alla bellissima notizia delle buone condizioni di salute del piccolo si è aggiunta anche la decisione ormai ufficiale che il nome per il piccolo è stato trovato.

Si chiamerà Zeno, come il patrono della città. E proprio dai veronesi è giunta nelle scorse ore una valanga di offerte di solidarietà per il piccolo, come ha raccontato il Sindaco di Verona, Federico Sboarina:

“Siamo pronti per andare incontri alle esigenze del bambino.”

Si attende ora la decisione del Tribunale dei minori mentre dalle ultime indiscrezioni pare che siano stati individuati i genitori del bimbo: sarebbe una coppia di origine rumena.
Gli altri particolari emersi riguardano l’età del bimbo, definita intorno ai 4 mesi.

Ora per il piccolo è ancora in ospedale, è felice e socievole, e tutti si augurano di sapere presto come potergli dare la serenità che merita.