Home Cronaca Vercelli, falsa cittadinanza agli stranieri: 4 arresti e 76 denunce

Vercelli, falsa cittadinanza agli stranieri: 4 arresti e 76 denunce

CONDIVIDI

Un giro d’affari da 600mila euro quello scoperto dalla Squadra Mobile. L’attività investigativa è stata condotta attraverso numerose intercettazioni telefoniche.

ifalse attestazioni cittadinanza

L’associazione criminale rilasciava false cittadinanze ai cittadini brasiliani in cambio di denaro.

Certificati falsi di cittadinanza

Rilasciavano falsi certificati di cittadinanza in cambio di soldi. È quanto scoperto dalla Polizia di Vercelli, che ha sgominato una banda di criminali, con un giro d’affari di oltre 600mila euro.

Come riferisce anche La Repubblica, infatti, gli agenti hanno scoperto un’associazione in cui sono coinvolti i pubblici ufficiali che rilasciavano le false attestazioni.

La squadra mobile di Vercelli sta eseguendo 4 misure cautelari degli arresti domiciliari nei confronti di altrettanti indagati, membri dell’associazione per delinquere finalizzata alla corruzione. Altre due persone sono indagate a piede libero.

Denunciate 74 persone

Altre 74 persone sono state invece denunciate con l’accusa di falso ideologico in atto pubblico.

L’associazione a delinquere rilasciava le false attestazioni ai cittadini stranieri. In questo caso specifico, tutti di nazionalità brasiliana.

Il Sindaco di Crescentino, Vittorio Ferrero, appresa la notizia dell’arresto di due pubblici ufficiali del comune suddetto, ha ribadito l’estraneità ai fatti dell’intera Amministrazione da lui guidata.

“Ci tengo a sottolineare la totale estraneità dell’Amministrazione Comunale riguardo ai fatti contestati. Lasciamo che la Magistratura faccia il suo corso e che verifichi tutto l’accaduto”

ha sottolineato Ferrero.

Il primo cittadino ha anche ribadito che il Comune del Crescentino è la parte lesa nelle indagini.

Ferrero ha anche ribadito la piena fiducia negli impiegati facenti parte dell’amministrazione, che, anzi, ha sottolineato il sindaco, lavorano con abnegazione anche per sopperire alla mancanza di personale.