Home News Venezia, domani alta marea eccezionale: paura per il picco previsto alle 12.30

Venezia, domani alta marea eccezionale: paura per il picco previsto alle 12.30

CONDIVIDI

Nuova giornata di paura per Venezia, con un picco di alta marea previsto per domani 17 novembre eccezionale e molto alto

Venezia
Venezia, domani alta marea eccezionale

Non c’è pace per Venezia e per domani è previsto un nuovo picco di acqua alta per le ore 12.30.

Mutui sospesi e 20 milioni per i danni

Mai come in questi giorni la Laguna ha visto la sua città sprofondare nell’acqua, insieme a casa – monumenti e strutture turistiche. Un qualcosa che gli abitanti non si sanno spiegare, dovendo buttare elettrodomestici e ricordi in quanto oramai andati distrutti.

I turisti non demordono e regalano alla città la loro presenza, senza cancellare il pernottamento e dandole un aiuto in questo momento così difficile.

Nel fratempo Borrelli – capo della Protezione Civile – ha confermato che per un anno ci sarà la sospensione dei mutui e in aggiunta anche 20 milioni di euro come aiuto, per il ristoro di tutti i danni.

Il Premier Conte ha definito lo schema evidenziando 5mila euro per i primavi e 20mila euro per le imprese. Il Sindaco ha stipulato una stima di circa un miliardo di danni:

“ma venezia supererà anche questa”

Come da parole di Gianluca Vialli accorso insieme al portiere della Nazionale Donnarumma per dare il loro contributo.

Picco di acqua alta per il 17 novembre

Ma nella giornata di domani è previsto un nuovo picco di acqua alta alle ore 12.30, dove l’altezza arriverà sino a 160 centimetri come da comuncazione del Centro Maree del Comune veneto.

Tutto questo verrà preceduto da 130 centimetri alle ore 3.05 e poi 110 centimentri alle ore 6.50. Nella giornata di oggi la registrazione della marea è stata di circa 97 centimetri alle 11.25.

Nella giornata di domani saranno sospese le messe a San Marco delle ore 10.30 e 12, mentre verranno celebrate – salvo cancellazioni successive – quelle delle ore 7 – 9 – 18.45.

I dati potranno subire variazioni, per questo il consiglio è di tenersi aggiornati anche con il sito ufficiale del Centro Maree del Comune veneto.