Home News Veneto, vietata la caccia degli uccelli in via di estinzione: accolto il...

Veneto, vietata la caccia degli uccelli in via di estinzione: accolto il ricorso al Tar

CONDIVIDI

Il Tribunale del Veneto, proprio come era già accaduto in Toscana, vieta la caccia di due specie di uccelli a rischio estinzione.

vietata caccia veneto

 

A presentare ricorso diverse associazioni ambientaliste: Lav, Enpa, Lac, Lipu e Wwf Italia.

Lo stop alla caccia delle due specie protette

Accolto il ricorso al Tar anche in Veneto: come in Toscana, anche nella regione del Nrd-est Italia è vietata la caccia al moriglione e alla pavoncella, due specie di uccelli a rischio estinzione.

La richiesta è partita da numerose associazioni ambientaliste, tra cui Lav, Enpa, Lipu, Lap e Wwf Italia che si sono mosse contro la politica filovenatoria del Veneto.

Come riferisce anche Greenme, questa è l’ultima delle battaglie portate avanti e vinte dalle associazioni ambientaliste.

La pavoncella ed il moriglione sono Spec1, il che indica una minaccia a livello globale. Nonostante ciò il Veneto le aveva inserite nel calendario venatorio.

“Ora la Regione provveda a comunicare a tutti i cacciatori che moriglione e pavoncella non si cacciano”,

hanno chiesto le associazioni in una nota congiunta.

In Sicilia bandita la caccia al coniglio

In Sicilia, nei giorni scorsi, è scattato lo stop per la caccia al coniglio, per via dell’assenza di censimenti.

È stato accolto, in via definitiva, il ricorso contro il calendario venatorio della stagione di caccia appena iniziata, presentato da Legambiente, Lipu e Wwf.

Sancita, anche sull’isola, la protezione delle due specie a rischio: pavoncella e moriglione, tipiche delle zone umide. Vietate anche le immissioni e gli abbattimenti di fagiano e starna.

Dal prossimo gennaio, invece, sarà bandita la caccia alla beccaccia.