Home Cronaca Velletri, 15enne si dà fuoco davanti al papà: morto dopo 3 giorni...

Velletri, 15enne si dà fuoco davanti al papà: morto dopo 3 giorni di agonia

CONDIVIDI

Non ce l’ha fatta il ragazzino che venerdì scorso si era dato fuoco nel cortile di casa, sotto gli occhi del papà.

morto 15enne che si è dato fuoco

L’uomo aveva cercato di salvarlo, riportando anche lui diverse ustioni.

Il dramma a Velletri

Ha rubato una tanica di benzina dal garage del padre, dopodiché si è cosparso il corpo con il liquido infiammabile e si è dato fuoco.

Tutto, sotto gli occhi del papà. Dopo 3 giorni di agonia in ospedale, Luca, 15 anni, le cui condizioni erano apparse sin da subito molto gravi, è morto per le gravi ustioni.

Il papà, che aveva assistito alla scena, aveva cercato di salvarlo, provando a spegnere le fiamme, ed era rimasto a suo volta ustionato. Ancora ricoverato all’ospedale Sant’Eugenio, l’uomo non sarebbe in pericolo di vita.

Ricoverato al Gemelli di Roma, il 15enne è rimasto per tre giorni tra la vita e la morte, ma nella serata di lunedì è giunta la notizia della sua morte.

Le motivazioni del gesto

Come riferisce anche Today, nessuno sa ancora fornire una spiegazione valida per spiegare quanto accaduto all’adolescente.

Il ragazzo, di origini romene, quella mattina avrebbe dovuto recarsi a scuola, accompagnato dal papà, bracciante agricolo. Per ora restano aperte tutte le ipotesi, anche quella di un drammatico incidente, che sembra comunque la tesi meno avvalorata dagli inquirenti.

Sequestrato anche il telefonino della vittima, per cercare di ricostruire l’intera vicenda. Per ora, nessuna ipotesi di reato.

Il 15enne frequentava la seconda dell’Istituto Statale di Istruzione Superiore Antonio Mancinelli e Dante Falconi del Comune dei Castelli Romani. Nelle prossime ore saranno ascoltati amici e compagni di classe della vittima, per cercare di dipanare una matassa ancora molto intricata.

Tanti i messaggi di cordoglio che, in queste ore, hanno affollato la bacheca Facebook.

“Abbiamo sperato e pregato per te, troppo tardi però, dovevamo ascoltarti, non abbiamo saputo aiutarti quando ce lo hai chiesto”

è il post del sindaco di Velletri, Orlando Pocci.