Home News Vaticano Coronavirus, Papa a rischio: cluster di contagi tra le guardie svizzere

Vaticano Coronavirus, Papa a rischio: cluster di contagi tra le guardie svizzere

CONDIVIDI

Cluster di Coronavirus nella caserma delle guardie svizzere nella Città del Vaticano: paura per Papa Francesco. Stringenti norme anticontagio.

cluster coronavirus tra Guardie svizzere

Tra le guardie svizzere del Vaticano c’è un cluster di contagi da coronavirus: si teme per Papa Francesco.

Guardie Svizzere positive al Covid-19

Proprio all’interno del vaticano c’è un cluster di contagi da coronavirus: 7 persone sono risultate positive al covid-19 in questa settimana tra le Guardie Svizzere.

Si legge su IlMessaggero.it che undici è il numero dei positivi a Città del Vaticano, lo ha confermato il quartier generale delle guardie svizzere

Le autorità hanno costretto le persone contagiate all’immediata quarantena e hanno dato inizio a maggiori controlli nella sede delle guardie svizzere per scoprire se c’erano altri contagiati.

Proprio per arrestare la diffusione del virus e non mettere a rischio la salute del Papa e dei Monsignori il governatore ha assicurato la messa in atto di nuove misure di contenimento più utili ed efficaci: tra questi nuova pianificazione dei turni delle guardie.

Guardia papale positiva al Covid-19

Sembra che proprio una delle guardie papali sia positiva al Voronavirus: una guardia svizzera contagiata aveva sostato a lungo davanti le stanze di Papa Francesco all’interno di Santa Marta durante il turno di guardia.

Il colonnello Urs Brandmoser non ha smentito questa notizia e ha ribadito che si sta facendo del tutto per non mettere in pericolo nessuno compreso il Papa:

Ci atteniamo ai protocolli.

Un altro cittadino del Vaticano del clero è positivo. È un monsignore che ora si trova in quarantena nella sua casa. L’uomo non ha mostrato sintomi gravi, presentava solo febbre e tosse fortunatamente non è stato necessario il ricovero.

Norme anti contagio nel Vaticano

Da Settembre il governatore aveva emanato una comunicazione con le norme anti contagio rivolta a ogni amministrazione vaticana invitando tutti a:

  • indossare sempre la mascherina
  • distanziamento sociale
  • sanificazione frequente delle mani
  • vaccino anti influenzale obbligatorio

Il crescere del numero dei contagi, anche se ancora contenuto, fa tremare il Vaticano e tutti sono preoccupati che anche il Papa possa ammalarsi e rischiare la vita.

Pappa Francesco rispetta rigorosamente le regole, lo si vede sempre uscire con la mascherina ben coprente il volto e con il salire dei contagi ha scelto spesso di non avvicinare i pellegrini nell’Aula Paolo VI come prima faceva normalmente.

Il Papa si limita a benedire i pellegrini e i fedeli da lontano rimanendo sul palco dell’Aula Nervi senza scendere tra la folla come faceva un tempo:

mI DISPIACE NON POTERVI SALUTARE, LO VORREI FARE MA MEGLIO MANTENERE LE DISTANZE.

Rivolgendosi ai fedeli Papa Francesco ha poi continuato ricordando ai fedeli di rispettare le prescrizioni delle autorità per poter finalmente uscire dall’emergenza Coronavirus.