Home Cronaca Valmontone Outlet, commessa ustionata al volto e agli arti durante la sanificazione

Valmontone Outlet, commessa ustionata al volto e agli arti durante la sanificazione

CONDIVIDI

Incidente al Valmontone Outlet: una commessa 42enne è rimasta gravemente ustionata al volto e agli arti durante un intervento di sanificazione.

commessa ustionata

Commessa ustionata al Valmontone Outlet: trasferita in elisoccorso all’ospedale San Camillo di Roma.

Commessa ustionata durante sanificazione

Brutto incidente al Valmontone Outlet nel pomeriggio di ieri. Una commessa 42enne, come riferisce anche Fanpage, è rimasta ustionata al volto e agli arti superiori, durante un intervento di sanificazione dei locali.

L’incidente è accaduto nel centro commerciale ancora chiuso al pubblico, per via dell’emergenza coronavirus. La commessa è stata soccorsa e trasferita d’urgenza all’ospedale San Camillo di Roma.

Secondo una prima ricostruzione, la dipendente del Valmontone Outlet stava effettuando un’operazione di sanificazione all’interno dei locali con altre colleghie quando, per cause ancora in corso di accertamento, è rimasta ustionata.

I Carabinieri sono al lavoro per cercare di ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente ed accertare eventuali responsabilità. A lanciare l’allarme sono state le stesse colleghe della donna, che hanno allertato i sanitari del 118.

Date le gravi condizioni si è deciso per il trasferimento in elisoccorso al San Camillo della capitale.

La sanificazione dei locali

In vista delle riaperture degli esercizi commerciali per l’avvio della fase 2 dell’emergenza coronavirus, la sanificazione dei locali diventa uno step fondamentale nella prevenzione del contagio.

La sanificazione ambientale è infatti un ulteriore elemento di sicurezza utile a prevenire rischi di contagio e diffusione del virus sul posto di lavoro.

Secondo quanto riferito dall’Istituto Superiore di Sanità, la trasmissione del Covid-19 avviene attraverso contatti stretti in ambienti chiusi tra le persone o per contatto diretto o indiretto con oggetti o superfici contaminate.

Diversi studi hanno infatti dimostrato come il virus responsabile del Covid-19 possa persistere fino a 9 giorni su oggetti e superfici in condizioni ottimali di umidità e temperatura.