Home Casi Valerio Del Grosso, il suo gesto dall’isolamento del carcere dopo l’omicidio di...

Valerio Del Grosso, il suo gesto dall’isolamento del carcere dopo l’omicidio di Luca Sacchi

CONDIVIDI

Luca Sacchi è stato ucciso da Valerio Del Grosso, ma cosa c’è dietro a tutto questo? Mentre si cerca di mettere insieme i pezzi del puzzle viene svelato il gesto del killer dal carcere

Valerio Del Grosso
Valerio Del Grosso

Valerio Del Grosso è uno dei protagonisti di questa terribile vicenda, ma quello che sta facendo dal suoi isolamento in carcere ha diviso gli utenti tra le polemiche.

Luca coinvolto nella vicenda da Anastasiya?

La disperazione di due genitori che hanno salutato il proprio figlio e non lo hanno più visto tornare a casa è terribile. In tutto questo la mamma della vittima – Tina Galati – la scorsa settimana è stata sentita in Procura insieme al marito come racconta il Messaggero.

Molti i dettagli rilasciati sul rapporto tra i due ragazzi, da sempre molto affiatato e che poi negli ultimi tempi si era come spezzato. Ma gli investigatori stanno anche cercando di capire il rapporto tra la ragazza e Giovanni Princi grazie alle analisi che stanno svolgendo sui cellulari dei vari protagonisti della vicenda.

Ad aiutare gli inquirenti nel completamento del puzzle è Domenico Munoz, che in questi giorni sta rilasciando alcune dichiarazioni dopo aver deciso di collaborare.

Da quello che si evince Luca dovrebbe aver avuto un ruolo marginale dopo essere stato “messo in mezzo” da Anastasya – pur restando Princi il regista di tutta la terribile situazione.

Valerio Del Grosso in carcere in isolamento

Il killer di Luca Sacchi è in carcere e in isolamento, protagonista assoluto dopo aver sparato alla testa della povera vittima con la calibro 9.

E’ osservato 24 ore su 24 dai poliziotti che controllano non faccia alcun gesto estremo, viste le condizioni. Come si evince sempre sul Messaggero continua a ripetere di essersi pentito per quello che ha fatto.

Tutti i giorni legge le parole del Vangelo e chiede di poter incontrare un sacerdote. I suoi genitori vanno a trovarlo una volta alla settimana e temono un gesto estremo del figlio.

Le indagini vanno avanti e ogni giorno potrebbe esserci un nuovo colpo di scena, in attesa dei risultati dei rilievi su cellulari e auto.