Home News Vacanze 2020, quali sono le regole da adottare in spiaggia? Le linee...

Vacanze 2020, quali sono le regole da adottare in spiaggia? Le linee guida e le misure

CONDIVIDI

Le vacanze 2020 saranno diverse, soprattutto se si decide di andare in spiaggia. Tutte le direttive.

vacanze 2020

Per le vacanze 2020 in spiaggia dovrebbe esserci un metro e mezzo di distanza tra sdraio e sdraio e 10 metri quadri da dedicare ad un singolo ombrellone.

Le regole in Italia

Vacanze 2020: dall’ultimo decreto del Governo, dal 3 giugno si può viaggiare in tutte le regioni italiane e entrare nel nostro paese senza quarantene. Per questo, gli stabilimenti balneari e non solo, stanno pensando a riorganizzare le loro strutture in funzione del distanziamento sociale e delle nuove regole anti contagio. Le regolamentazioni sono contenute, appunto, nell’ultimo decreto.

In particolare, in spiaggia, a ciascun ombrellone, dovranno essere dedicati 10 metri quadri di spazio. Ciascuna sdraio, invece, dovrà essere distante 1,5 metri. L’ingresso agli stabilimenti deve essere contingentato e le norme spiegate bene sia in italiano che in altre lingue. Un accesso regolamentato da prenotazioni e possibile soltanto dopo aver igienizzato le mani e misurato la temperatura. I percorsi per entrare ed uscire dovrebbero essere separati.

Al proprio ombrellone e lettino bisognerebbe essere accompagnati da un addetto. L’elenco delle persone che sono state ospiti della struttura deve essere conservato per 14 giorni. Le aree dello stabilimento dovrebbero essere sanificate di frequente, come pure i bagni, le docce e le cabine.

Cosa è permesso e cosa no

Nei posti pubblici potrebbero essere istallate barriere in plexiglass mentre potrebbe essere obbligatorio l’uso della mascherina. La distanza di un metro deve essere comunque mantenuta a meno che non si tratti di familiari o conviventi.

No agli assembramenti anche nelle spiagge libere dove potrebbe esserci un addetto alla sorveglianza.

Anche in hotel dovranno essere rispettati i distanziamenti e le regolamentazioni in accesso (es. misurazione della temperatura, mascherina, gel). Negli spazi comuni potrebbero essere installate delle barriere fisiche per delimitare gli spazi. Bisognerà favorire sempre i pagamenti elettronici.