Home News USA, uomo scarcerato dopo 37 anni: condannato da una falsa testimonianza

USA, uomo scarcerato dopo 37 anni: condannato da una falsa testimonianza

CONDIVIDI

Un uomo è stato liberato dal carcere dopo 37 anni: fu condannato all’ergastolo da una falsa testimonianza. Non aveva commesso alcun delitto.

uomo scarcerato dopo 37 anni
sentenza – iStock

Walter Forbes ha dovuto scontare molti anni di carcere prima che la verità venisse fuori: la donna che lo accusò di omicidio facendolo condannare all’ergastolo ha ammesso di aver mentito.

L’uomo è di nuovo libero dopo 37 anni passati dietro le sbarre per una falsa testimonianza.

37 anni di carcere a causa di una falsa testimonianza

Un delitto mai realmente commesso ha condannato Walter Forbes a trascorrere 37 anni dietro le sbarre. Nel 1983 una falsa testimonianza lo ha condannato all’ergastolo, l’accusa era per incendio doloso e soprattutto per omicidio.

Oggi Walter ha più di 60 anni e grazie alle nuove dichiarazioni del testimone chiave è un uomo libero: dopo anni la testimone ha confessato di aver mentito si legge su TGCOM24.

In una serata qualunque nel 1982 scoppiò una rissa in un bar, due uomini erano furiosi l’uno con l’altro e senza esclusioni di colpi si stavano picchiando con forza. Walter Forbes non era coinvolto ma si intromise per separarli e calmare gli animi. Il giorno seguente uno dei due uomini si vendicò dell’intromissione di Forbes sparandogli. Fortunatamente non rimase gravemente ferito ma non fu questo che gli cambiò la vita: fu piuttosto tutto quello che gli capitò nei giorni seguenti.

L’uomo che gli aveva sparato, Dennis Hall, è morto in un incendio doloso pochi giorni dopo: si trovava nel suo appartamento e una giovane confessò di aver visto 3 uomini appiccare il fuoco. La giovane testimone, Annice Kennebrew, fece il nome di tutti e tre gli uomini avvistati ma l’unico ad essere condannato fu Forbes poiché a suo carico c’era lo scontro avuto precedentemente con la vittima.

La confessione di aver mentito dopo anni

Dopo trentasette lunghi anni Annice ha deciso di togliersi un peso e confessare: la donna si aveva mentito, non era vero che vide Walter appiccare il fuoco.

Quando accadde l’incendio e l’omicidio, Annice era solo una giovane ragazza madre di soli 19 anni e degli uomini la minacciarono forzandola a dichiarare il falso: volevano incascatrare Walter Forbes. La ragazza impaurita e spaventata temeva per la sua vita e per quella del figlio, così decise di recarsi in centrale e raccontare la versione che gli imposero di riferire.

Dovette dichiarare di aver visto Forbes appiccare il fuoco e così fece. L’uomo ha ricevuto una condanna di carcere a vita a causa di questa testimonianza, solo ora dopo 37 anni di carcere è libero:

Anche se ci è voluta un’eternità, sono grato che abbia fatto la cosa giusta.

Dopo anni passati dietro le sbarre a scontare una pena per qualcosa che non aveva commesso Walter Forbes ha dichiarato di non avercela con lei e che è felice che alla fine sia venuta fuori tutta la verità. Non la disprezza anche se il motivo che l’ha spinta a farlo fu molto egoista, Forbes ha ammesso di averla perdonata poiché non farlo avrebbe recato danno solo a se stesso.