Home News Usa, polizia lo immobilizza sull’asfalto rovente per 6 minuti: morto 28enne

Usa, polizia lo immobilizza sull’asfalto rovente per 6 minuti: morto 28enne

CONDIVIDI

Un 28enne è morto dopo essere stato bloccato sull’asfalto rovente per 6 interminabili minuti, è accaduto in Arizona negli Usa. Il video virale.

Usa, morto 28enne dopo fermo di polizia
Immagini del fermo di Ramon Timothy Lopez a Phoenix

Il video da brividi diffuso dalla polizia di Phoenix negli Usa riporta alla mente il caso di George Floyd, vittima di un presunto fermo violento della polizia questa volta è un 28enne di origine ispanica.

Il video virale: 28enne bloccato a terra dalla polizia

Un video girato e diffuso dalla polizia di Phoenix in Arizona riaccende la polemica verso gli episodi di morti sospette in conseguenza di un arresto.

L’episodio è accaduto nello stato dell’Arizona e la notizia di quanto accaduto è stata divulgata proprio dal Dipartimento di Polizia di Phoenix con tanto di comunicato ufficiale a spiegazione del video da brividi.

Le immagini che in poche ore sono diventate virali testimoniano l’intervento degli agenti in un parcheggio dopo una segnalazione al 911.
Nel video si sente una donna chiedere l’intervento della polizia perché un uomo sospetto sarebbe stato visto aggirarsi in un parcheggio in pieno giorno e compiere atti oceni.

Gli agenti come riportato da Leggo sarebbero dunque intervenuti sul posto per verificare la segnalazione: le immagini mostrano l’uomo che sembra confuso aggirarsi tra le auto ferme.

Nel momento in cui l’uomo, Ramon Timothy Lopez, si accorge degli agenti, tenta la fuga lanciando contro di loro una bevanda presumibilmente rubata.

Le immagini riprendono a quel punto la fuga del 28enne e gli agenti che lo immobilizzano alla fine al suolo: le concitate riprese sono state acquisite dalle body-cam dei poliziotti.

Scoppia l’ennesima polemica, “Non se lo meritava”

Il 28enne di origine ispanica è rimasto bloccato dagli agenti a terra sull’asfalto a circa 100 gradi per 6 interminabili minuti.
Benché le cause non siano ancora state chiarite, l’uomo è morto proprio in seguito a tale episodio.

Il fratello della vittima ha commentato l’accaduto in tv puntando il dito conto i metodi della polizia:

“Nessuno è perfetto, ma non meritava una cosa del genere”

Avrebbe detto David Gonzales aggiungendo:

“Gli erano addosso con tutto il loro peso..Chi non avrebbe reagito..
Stava lottando per la sua vita e ha perso”.

Alla memoria riecheggia il caso ancora vivo della morte dell’afroamericano George Floyd che ha fatto il giro del mondo accendendo le polemiche da parte del movimento Black Lives Matters.

 

Ecco il video del Dipartimento di Phoenix diffuso anche su Youtube con la segnalazione di immagini forti che potrebbero urtare la sensibilità degli utenti: