Home Politica Usa, la Camera approva l’impeachment contro Donald Trump

Usa, la Camera approva l’impeachment contro Donald Trump

CONDIVIDI

I voti a favore dell’impeachment sarebbero stati 232 con la partecipazione di tutti i democratici e ben 10 repubblicani.

impeachment
La speaker avrebbe definito solamente dei terroristi gli autori dell’attacco al congresso.

Una vera e propria procedura lampo quella che è stata effettuata dalla camera degli Stati Uniti. Quest’ultima, infatti, avrebbe deciso di approvare la mozione di impeachment contro l’ex presidente Donald Trump.

I sostenitori di Trump volevano impedire la certificazione di vittoria di Biden

L’accusa è quella di incitamento all’odio, infatti, l’ex leader della Casa Bianca sembra aver incoraggiato egli stesso l’assalto dei suoi sostenitori al Campidoglio. L’attacco, inoltre, sarebbe servito ad impedire la certificazione della vittoria delle elezioni da parte di Joe Biden.

Le votazioni, nello specifico, avrebbero avuto 232 deputati favorevoli, di cui anche 10 repubblicani (mentre i restanti 5 si sarebbero astenuti) e 197 contrari. Con questo risultato Trump è diventato il primo presidente a finire due volte sotto accusa.

Trump sarà processato un giorno prima dell’insediamento di Biden

L’ex leader del paese, infatti, oltre per l’assalto al congresso fu messo sotto inchiesta anche per l’Ucrainagate. Il processo ai danni di Trump, inoltre, avverrà un giorno prima proprio dell’insediamento di Joe Biden, il prossimo martedì.

Ad aprire il dibattito sull’impeachment sarebbe stata la nota speaker Nancy Pelosi. Quest’ultima avrebbe ribadito come Trump sia un uomo pericoloso e che debba andarsene al più presto.

Molti però, criticarono la scelta della speaker di autorizzare il voto per delega a causa della pandemia, ma dopo l’assalto al congresso sarebbero stati diversi i repubblicani ricorsi al tanto criticato metodo.

“Noi sappiamo che il presidente degli Stati Uniti ha incitato questa insurrezione, armato la ribellione, contro il nostro Paese”.

Per Pelosi non ci sono dubbi, infine, coloro che hanno attaccato il congresso non sono patrioti ma dei semplici terroristi. Trump, inoltre, avrebbe risposto alle accuse girando un video dove si schiera apertamente a sfavore dei rivoltosi condannando il loro assurdo gesto.