Home News USA, attentato alla vita di Trump: lettera avvelenata con una tossina mortale

USA, attentato alla vita di Trump: lettera avvelenata con una tossina mortale

CONDIVIDI

Attentato alla vita di Trump: intercettata lettera avvelenata con la ricina indirizzata al presidente. Tossina mortale, non esiste antidoto.

Trump ha rischiato di morire per una lettera avvelenata: l’FBI ha eliminato la minaccia in tempo. La lettera era intrisa di ricina, una tossina mortale per la quale non esiste antidoto.

A poco più di un mese dalle elezioni chi ha cercato di uccidere il presidente americano?

Trump: attentano alla sua vita con lettera avvelenata

Donald Trump ha rischiato di morire, qualcuno ha attentato alla sua vita indirizzandogli una lettera intrisa di una tossina letale: la ricina.

L’FBI e le autorità competenti stanno ancora indagando sul caso per scoprire chi ha cercato di uccidere Donal Trump con una lettera avvelenata.

Si avvicinano le elezioni, la rivalità è alle stelle e hanno appena attentato alla vita dell’attuale presidente con questo gesto.

Molte lettere avvelenate sono giunte in questi anni alla Casa Bianca. Anche a Barack Obama nel 2013 furono indirizzate diverse lettere avvelenate.

Uno dei pacchi di lettere spediti stavolta, si legge su Money, era proprio indirizzato al presidente Donald Trump. La sorveglianza per la protezione del presidente fortunatamente è efficiente e strettissima: le lettere non si sono nemmeno lontanamente avvicinate a Trump.

Il New York Times precisa che l’ufficio di smistamento della posta della White House ha intercettato la lettera tossica indirizzata a Donald Trump. È un luogo dove si analizzano tutti i pacchi indirizzati al presidente proprio per individuare la presenza di veleni, esplosivi e sostanze nocive.

Gli investigatori confermano che le lettere provengono dal Canada, precisamente dalle prigioni, e hanno già identificato un sospettato di sesso femminile.

L’FBI in un post su Twitter ha confermato il ritrovamento di una sola lettera sospetta:

al momento non c’è minaccia alla pubblica sicurezza

Dopo la recente accusa di molestie sessuali da parte dell’ex-modella Amy Dorris, ora la lettera avvelenata attenta alla vita del presidente.

Se fosse arrivata nelle mani del presidente sarebbe stata una tragedia: non esiste antidoto per la ricina, è mortale.

Tossina mortale e silenziosa: cos’è la ricina?

La ricina è una tossina mortale peraltro facilmente reperibile: 0,2mg per chilo sono sufficienti per uccidere una persona.

Proviene dagli scarti dell’olio di ricino e ad oggi non esiste alcun antidoto. Un veleno silenzioso, inodore e incolore altamente letale.

Chiunque potrebbe somministrare della ricina al suo nemico: può essere inalata, ingerita oppure iniettata.

Un veleno comparso spesso in Tv come nella serie televisiva Breaking Bed che ha ispirato l’anno scorso due ragazzi di Torino: volevano uccidere i loro rivali in amore proprio con la ricina, ma non ci sono riusciti.