Home Spettacolo Uomini e Donne anticipazioni, Teresa in lacrime scappa dal confronto con Andrea:...

Uomini e Donne anticipazioni, Teresa in lacrime scappa dal confronto con Andrea: “Non ci riesco”

CONDIVIDI

Nuove importanti rivelazioni dalla puntata di Uomini e Donne registrata ieri, che vede il confronto sofferto di Teresa con Andrea

Uomini e Donne anticipazioni, Teresa in lacrime scappa dal confronto con Andrea: "Non ci riesco"

Sapevamo ci sarebbe stata una puntata di Uomini e Donne dedicata all’incontro di Teresa con Andrea e Antonio, ma ora siamo anche in grado di dare le prime anticipazioni

La fuga di Teresa

Come riportato dal Vicolo delle News, nella giornata di ieri si è registrata la puntata speciale per il confronto di Teresa Langella con Andrea Dal Corso e Antonio Moriconi. Da quanto si evince dalle prime indiscrezioni, Maria De Filippi ha voluto dedicare loro l’intero spazio per chiarire una situazione che ha creato un grande caos mediatico.

Subito dopo l’acceso confronto con Antoniocome specificato bene in questo nostro articolo – è arrivato in studio Andrea Dal Corso. Teresa, molto provata dalla situazione e dalla litigata con Antonio, chiede a Maria di poter abbandonare lo studio per non sentire le parole di Andrea.

Il corteggiatore – anche lui molto provato – ha iniziato a raccontare la sua versione, evidenziando di non aver mai voluto prendere in giro Teresa ma di non provare quei sentimenti così forti da farlo continuare anche fuori.

Il confronto con Andrea Dal Corso

Nonostante la tronista fosse fuggita dal confronto, sempre secondo le indiscrezioni – è ritornata in studio per affrontare l’imprenditore e tutto il discorso.

A prendere le difese di Teresa c’è Mario Serpi:

“per me sei un falso. Anche lei non ha mantenuto le promesse con antonio ma non è stata insultata”

Cercando di fargli notare come sia stato poco coerente il suo comportamento sin dall’inizio dell’avventura a Uomini e Donne. Il confronto è poi andato avanti tra i due in maniera molto accesa e sicuramente non saranno arrivati ad un accordo e – tanto meno – alla pace.