Home Televisione Una Vita, anticipazioni dal 14 al 20 ottobre: Servante è in gravi...

Una Vita, anticipazioni dal 14 al 20 ottobre: Servante è in gravi condizioni

CONDIVIDI

Una Vita diventa sempre più intricato. Le anticipazioni della soap vedono Servante in gravi condizioni e l’aggressione su Lucia e Samuel

una-vita-servante-gallo

Scopriamo insieme le ultime anticipazioni della soap opera Una vita, relativi alle puntate dal 14 al 20 ottobre 2019. Cosa accadrà ai protagonisti?

La malattia di Servante

Nelle prossime puntate di Una vita, che andranno in onda da lunedì 14 ottobre a domenica 20 ottobre 2019, vedremo che Cesareo farà in modo che Servante trascorra la notte per strada. A causa di ciò, la mattina successiva l’uomo si sveglierà con una febbre altissima.

Nonostante le sue pessime condizioni, il Gallo scappa dalla soffitta nel tentativo di imbarcarsi alla volta di Cuba.

Nel frattempo, la figlia di Rosina impiega tutte le sue energie nella produzione di un’opera teatrale sull’amore proibito tra Heliodora e Martina. Proprio per portare a termine tale progetto, la Rubio procura un impresario teatrale alla figlia, mentre Trini pretende che Ramon assista ad un rito di Cabrahigo per proteggere la gravidanza.

L’aggressione di Lucia e Samuel

Lucia entra in crisi esistenziale, dopo che Padre Telmo ha scoperto che la giovane è venuta alla luce da due fratellastri, i quali hanno dovuto abbandonarla. Questo, dopo la confessione dell’Alvarado di essere una nobile e delle indagini di Padre Telmo da Espineira.

Nel frattempo, Donna Susana comincia a sospettare vi sia una tresca amorosa tra Lucia e Samuel. Quest’ultimo manipola Lucia, confessandole che Padre Telmo fa parte dell’Ordine del Cristo giacenti, interessati a entrare in possesso dell’eredità dei Marchesi di Valmez.

In seguito, Lucia ritrova Joaquin privo di vita: Padre Telmo sospetta che il colpevole della morte del patrino di Lucia sia proprio Samuel; l’Alvarado, invece, non crede a questa teoria.

Infine il figlio di Jaime e la cugina di Celia vengono aggrediti durante una passeggiata nelle vie di Acacias 38.