Home Cronaca “Mamma, faccio la doccia e ti chiamo”: Pierluigi Reda muore a 28...

“Mamma, faccio la doccia e ti chiamo”: Pierluigi Reda muore a 28 anni

CONDIVIDI

A lanciare l’allarme è stata proprio la madre, che non sentendolo più, ha allertato le forze dell’ordine.

morto pierluigi reda

Per il giovane originario di Torre Annunziata non c’è stato nulla da fare.

L’ultima chiamata alla mamma

Aveva deciso di restare a Padova, ad Abano Terme per l’esattezza, dove lavorava come impiegato alle Poste, anziché tornare a casa per le feste, rispettando le restrizioni dell’ultimo Dpcm.

La sera di Santo Stefano era stato a cena da alcuni amici. Rientrato a casa, aveva chiamato al volo la madre, promettendole di richiamarla poco dopo.

“Faccio una doccia e ti chiamo”

le aveva detto.

Pierluigi Reda, 28 anni, la mamma non l’avrebbe più richiamata. Un malore gli è stato fatale e per il giovane campano non c’è stato nulla da fare.

A lanciare l’allarme è stata la madre, che, non ricevendo alcun messaggio o chiamata dal figlio, ha allertato le forze dell’ordine, temendo il peggio.

Quando le forze dell’ordine arrivano a casa del ragazzo, lo trovano riverso a terra. Inutili i soccorsi, per il ragazzo non c’è nulla da fare.

Il medico legale spiega che il giovane è morto per un malore, ma sarà l’esame autoptico a confermare o meno l’ipotesi del medico.

Il commovente ricordo della sorella

Alla notizia della sua morte, tanti sono stati i messaggi di cordoglio che hanno invaso la bacheca Facebook del giovane di origini campane.

Pierluigi viveva in Veneto ormai da 4 anni, da quando aveva trovato lavoro come impiegato delle Poste.

Molto legato alla sua famiglia, per questo Natale avrebbe voluto raggiungere amici e parenti a Torre Annunziata, ma le restrizioni dell’ultimo Dpcm non glielo avevano consentito e quindi era rimasto ad Abano.

La sorella di Pierluigi ha ricordato il giovane con un commovente messaggio:

“Ti sei preso cura di noi e ci hai insegnato ad essere grandi. Senza di te, niente sarà più lo stesso. Ci mancherai ogni momento della nostra vita. Guidaci ed illumina le nostre strade sempre. Mi hai disintegrato l’anima”. 

Nei prossimi giorni è stata fissata l’autopsia sul corpo del ragazzo.

LettoQuotidiano.it è stato selezionato nella nuova app di Google News. Per rimanere sempre aggiornato clicca qui e poi sulla stellina “Segui”