Home Cronaca Uccide la moglie davanti ai figli, emerge l’agghiacciante confessione: le parole del...

Uccide la moglie davanti ai figli, emerge l’agghiacciante confessione: le parole del Sindaco

CONDIVIDI

Uccide la moglie davanti ai suoi figli e poi confessa: le parole del sindaco che è stato il primo ad accorrere hanno lasciato tutti sbigottiti.

Uccide la moglie davanti ai figli, emerge l'agghiacciante confessione: le parole del Sindaco

Le urla strazianti: un marito che uccide la moglie in provincia di Brescia e confessa tutto quanto al Sindaco, il primo ad essere arrivato in quella casa.

Il terribile omicidio di Susy

È accaduto tutto in un attimo in provincia di Brescia, a Milzano. Zsuzsanna Mailat di 39 anni è morta dopo che il marito Gianluca Lupi di 41 anni l’ha sgozzata davanti ai suoi tre figli di 3 – 7 e 15 anni.

La povera donna è stata raggiunta violentemente da un fendente alla gola, un unico colpo fatale. Una volta che il sindaco è arrivato sul posto ha chiamato le Forze dell’Ordine e il 118: nonostante tutto non hanno potuto far altro che confermarne il decesso.

Il marito non ha opposto resistenza ai militari che lo hanno fermato e accompagnato in caserma. L’accusa è di omicidio aggravato da futili motivi.

Nel mentre i tre figli della vittima sono stati affidati alla zia, mentre la salma di Susy è a disposizione per svolgere l’autopsia come da richiesta delle autorità giudiziarie.

Chi conosceva bene la coppia ha confermato che tra i due, negli ultimi tempi, ci fossero dei problemi tanto da arrivare al pensiero di una separazione dopo 16 anni di matrimonio: nessuno però avrebbe mai pensato che il marito sarebbe stato capace di un simile gesto.

La confessione agghiacciante al Sindaco

Il Sindaco di Milzano è accorso come prima persona dopo aver udito le urla da parte della donna, accoltellata. Una volta arrivato davanti all’abitazione, il marito ha confessato:

“Ho ucciso Susy”

Dopo aver bussato alla loro porta il Sindaco – come da parole all’emittente TeleTutto:

“ho chiesto se fosse successo qualcosa, se avessero avuto bisogno di auto”

È stato in quel momento che l’uomo ha confessato l’omicidio:

“la mia preoccupazione erano i bambini. la ragazzina è uscita ed era coperta di sangue”