Home News Twitter passa allo smart working per i dipendenti, l’annuncio dell’Amministratore Delegato

Twitter passa allo smart working per i dipendenti, l’annuncio dell’Amministratore Delegato

CONDIVIDI

Twitter al personale: “potete continuare a lavorare in smart working”

Twitter ha annunciato ai dipendenti che possono lavorare da casa “per sempre” se lo desiderano. La decisione è arrivata quando il gigante dei social media ha affermato che le sue misure di lavoro da casa durante il blocco sono state un vero e proprio successo.

L’Amministratore Delegato di Twitter, Jack Dorsey, ha sottolineato che:

“gli uffici resteranno aperti e chi vuole potrà tornarci quando sarà possibile farlo”.

All’inizio del mese di maggio, anche i colossi Google e Facebook hanno annunciato che il personale può lavorare da casa fino alla fine dell’anno.

Twitter: i dipendenti possono continuare a lavorare da remoto

Twitter, con sede a San Francisco, impiega oltre 4.000 persone nei suoi uffici, ha permesso ai dipendenti di lavorare da casa da marzo e non prevede di riaprire i suoi uffici prima di settembre.

Sree Sreenivasan, professore di Loeb di Digital Innovation presso la Stony Brook University School of Journalism, ha dichiarato che si tratta di una vera e propria rivoluzione nel mondo del lavoro.

“Alcune persone potrebbero non prenderlo sul serio come Twitter, ma possiamo imparare molto dalla Silicon Valley sulla flessibilità del posto di lavoro.

Si è sempre pensato che il lavoro in ufficio fosse più importante del lavoro da casa.

Ma le persone stanno dimostrando che possono essere molto più produttive e svolgere compiti lavorando da casa.

Molte persone mi dicono che stanno lavorando più duramente a casa e sono esauste”,

ha aggiunto Sree Sreenivasan.

Le aziende di tutto il mondo stanno studiando come riaprire gli uffici gradualmente introducendo nuove misure di distanziamento sociale.

Twitter ha dichiarato:

“Gli ultimi mesi hanno dimostrato che se i nostri dipendenti hanno un ruolo e una situazione che consentono loro di lavorare da casa e vogliono continuare a farlo per sempre, lo faremo accadere.

E i manager che non pensavano di poter gestire le persone a distanza ora cambieranno opinione. Non penso torneremo indietro”.