Home Salute & Benessere Tutti i SEGRETI per un’abbronzatura invidiabile: cosa fare e cosa NO

Tutti i SEGRETI per un’abbronzatura invidiabile: cosa fare e cosa NO

CONDIVIDI

Vuoi ottenere una tintarella perfetta marroncina e dorata? I SEGRETI per avere un’abbronzatura invidiabile: cosa devi fare e cosa NO.

Corpo abbronzato

Estate e abbronzatura vanno a braccetto non credete? Ecco svelati tutti i segreti per ottenere un’abbronzatura invidiabile: cosa fare e cosa no.

La pelle liscia, di un color brunito tendente all’oro: questa è la colorazione che tutti vorrebbero avere d’estate, sai come ottenerla in modo facile?

Non c’è cosa più sensuale e bella di un’abbronzatura omogenea, della giusta tonalità senza rossori e spellature. Scopri subito cosa devi fare e cosa invece devi evitare per avere un’abbronzatura strepitosa!

I segreti per un’abbronzatura invidiabile

Cosa fare

Qual è la prima cosa da fare prima di esporvi al sole? Ma ovviamente spalmarvi su tutto il corpo la crema protettiva!

La crema solare non vi farà bruciare e vi protegge dai raggi UV riducendo la possibilità di contrarre tumori della pelle. Un’abbronzatura procurata con la crema solare dura 2 volte di più!

Prendere il sole senza la crema solare protettiva è una pessima idea: il colorito che acquisirete andrà via velocemente e comparirà quella fastidiosa spellatura a macchia di leopardo.

Abbronzarsi mentre fate un bel bagno rinfrescante è comodo e facile ma attenzione, i raggi solari penetrano maggiormente per l’effetto rimbalzo sull’acqua e il rischio di bruciarvi è maggiore!

Bevete tantissima acqua per mantenere il corpo idratato ed evitare di spellarvi precocemente: integrate anche tisane, frullati a base di frutta e verdura oppure gustosi ghiaccioli.

2 volte a settimana applicate lo scrub corpo per eliminare le cellule morte e permettere al derma di rinnovarsi.

Ricordatevi, ogni sera, di spalmare una cospicua dose di crema idratante su tutto il corpo per lenire eventuali bruciature e nutrire la pelle nel profondo. Se vi siete bruciate applicate dell’aloe vera sulla zona irritata per velocizzarne la riparazione cellulare.

Cosa NON fare

Non esponetevi ai raggi solari per più di 1 ora e mezza di seguito e fate delle pause all’ombra per non surriscaldare la cute: il sole dalle 11.30 alle 16.00 è molto forte.

Abbronzarsi in acqua è comodo e facile ma attenzione, i raggi solari penetrano maggiormente per l’effetto rimbalzo sull’acqua e il rischio di bruciarvi è maggiore.

Leggi anche: Scottatura solare, 3 rimedi per lenire la bruciatura

Non lavatevi troppo spesso con il sapone: fa male alla pelle in primis ma nuoce anche all’abbronzatura, la consuma letteralmente! Se avete caldo una rinfrescante doccia senza sapone è l’ideale per provare sollievo e non alterare il pH della pelle.

Niente ceretta, sarà meglio farla prima in modo da non averne bisogno per almeno 2 settimane: lo strappo della peluria porta via anche il primo sottilissimo strato di pelle e con sé parte dell’abbronzatura.

Non sottovalutate mai gli integratori al betacarotene perché sono un toccasana per avere un abbronzatura duratura e invidiabile: mangiate cibo che lo contiene come le carote oppure prendete delle pasticche integrative.