Home News Trump, torna alla Studio Ovale dopo le dimissioni: il video su tutti...

Trump, torna alla Studio Ovale dopo le dimissioni: il video su tutti i social

CONDIVIDI

Donald Trump torna allo Studio Ovale: ‘Una benedizione aver preso il Coronavirus’. Nel video promuove gratis il Regeneron per tutti.

Donald Trump torna nello Studio Ovale

Il presidente Donald Trump fa ritorno allo Studio Ovale dopo il ricovero al Walter Reed di 4 giorni: anche se ancora positivo al Covid-19 è stato dimesso.

Si sente fortunato ad aver contratto il Coronavirus e crede sia stata una benedizione: vuole promuovere la distribuzione gratuita del farmaco che l’ha guarito.

Il video con il suo discorso ai cittadini è su tutti i social media.

Trump ritorna allo studio ovale

Il presidente americano Donald Trump è stato ricoverato all’ospedale militare Walter Reed per 4 giorni interi dopo aver contratto il Coronavirus e aver accusato sintomi quali difficoltà respiratoria e affaticamento.

Sottoposto ad una cura sperimentale a base del farmaco Regeneron, sotto la supervisione dei migliori medici ,è decisamente migliorato in poco tempo. Lui stesso conferma nel video pubblicato su Twitter che non solo è tornato alla Casa Bianca ma è anche operativo allo Studio Ovale.

La Casa Bianca era contraria al suo ritorno ma visto che è il presidente degli USA, come lui stesso ha precisato nel video, la White House ha deciso di fare un eccezione solo per lui:

sto davanti allo Studio Ovale, un posto dove è sempre eccitante essere.

Il presidente nel video è vestito di tutto punto: completo blu scuro e classica cravatta rosso fuoco. Niente mascherina, parla a piena voce respirando quasi a pieni polmoni mentre si rivolge alla telecamera. Non sembra essere affaticato o afflitto da difficoltà respiratorie come nei video di ieri.

Ha assicurato di sentirsi bene e soprattutto di stare molto meglio grazie ad un farmaco somministratogli: il Regeneron, un farmaco sperimentale composto da un mix di anticorpi sintetici.

Secondo Trump è stato miracoloso quanto questa cura lo abbia aiutato a star meglio in pochi giorni, ha infine dichiarato che molto probabilmente il vaccino anti coronavirus sarà disponibile prima delle votazioni presidenziali.

Il presidente promuove il farmaco Regeneron

Dopo un solo giorno fuori dall’ospedale il presidente Trump si mostra all’America nuovamente operativo e pronto a combattere per la sua elezione oltre che contro il virus.

Durante il dibattito per le presidenziali in cui Harris e Pence si sono scontrati Trump era molto attivo su Twitter per commentare i discorsi portati avanti dai due vicepresidenti. Il loro testa a testa è stato pieno di frecciatine e accuse apertamente sferrate.

Trump ha dichiarato apertamente che il suo contagio da coronavirus è stato una vera e propria benedizione divina. Ha anche ribadito che la sua veloce ripresa è stata merito del Regeneron, una nuova cura sperimentale.

Il presidente, si legge su TGCOM24, ha confermato che intende promuovere gratuitamente il Regeneron affinché tutti i cittadini americani ne possano presto beneficiare:

è STATO INCREDIBILE, MI SONO SENTITO BENE SUBITO.

Trump vuole che i suoi cittadini abbiano le stesse straordinarie cure che ha avuto lui e soprattutto in forma totalmente gratuita: ha chiaramente affermato che gli americani non devono pagare per una colpa non loro, sarà la Cina a doverne pagare il salato prezzo. Quella di Trump alla Cina suona come una promessa, o forse più come una minaccia?

Nonostante la miracolosa guarigione del presidente Trump, lo speaker della Camera Nancy Pelosi è terrorizzata anche solo all’idea di mettere piede alla Casa Bianca. A sua detta è uno dei posti più pericolosi e contagiosi di tutto il paese, la donna non intende avvicinarsi.