Home Cronaca Treviso: uccide la nuora dopo una violenta lite, poi si spara un...

Treviso: uccide la nuora dopo una violenta lite, poi si spara un colpo di fucile alla testa

L’allarme è stato lanciato da un vicino di casa, che ha sentito le urla e gli spari ed ha allertato le forze dell’ordine.

omicidio suicidio Spresiano

La tragedia è avvenuta a Spresiano, provincia di Treviso, nel pomeriggio di mercoledì, 2 giugno.

Omicidio-suicidio nel Trevigiano

Una lite finita nel sangue quella che si è registrata a Spresiano, paesino in provincia di Treviso, nel tardo pomeriggio di ieri, mercoledì 2 giugno.

Un uomo di 81 anni, Lino Baseotto, ha ucciso la nuora, Bruna Mariotto, 50 anni, con un colpo di fucile, poi ha usato la stessa arma contro di sé e si è sparato alla testa.

A lanciare l’allarme sono stati i vicini di casa, che hanno sentito le urla e poi i colpi d’arma da fuoco a distanza di pochi istanti l’uno dall’altro.

Quando i soccorsi sono giunti sul posto, hanno trovato il corpo della donna, ormai senza vita, in cortile, mentre il cadavere dell’anziano era nel capanno degli attrezzi. Per entrambi si sono rivelati inutili i tentativi dei sanitari del 118.

Leggi anche –> Paderno Dugnano, gravissimo il bimbo investito al parco: al conducente era stata ritirata la patente

La lite

A scatenare la furia omicida di Lino Baseotto sarebbe stata una violenta lite per l’abbaiare dei cani, ma l’ipotesi è ancora al vaglio degli inquirenti.

La Mariotto era molto conosciuta e benvoluta in paese. Tanta è ancora l’incredulità per la fine terribile toccata a questa donna.

“Mi ricordo di lei, perché era sempre gentile e disponibile ad aiutare gli altri, non mi sarei mai aspettata una cosa del genere”

ha raccontato una conoscente.

Sembra che i rapporti tra suocero e nuora si fossero incrinati da tempo, tanto che le liti e le discussioni erano diventate sempre più frequenti.

La donna, casalinga, lascia due figlie.