Home News Salvare il Pianeta? Ecco le tre mosse da attuare subito

Salvare il Pianeta? Ecco le tre mosse da attuare subito

CONDIVIDI

Possiamo però agire tutti, per salvare il Pianeta? Esistono alcuni piccoli accorgimenti che possiamo seguire, per agire nel nostro quotidiano

Salvare il Pianeta
Salvare il Pianeta

A suggerirci qualche piccolo trucco per salvaguardare il nostro Pianeta, sono la ben nota ambientalista Greta Thunberg e il giornalista George Monbiot. Bastano tre piccoli e semplici passi, per aiutarci a rimediare agli errori e ai danni che abbiamo fatto negli anni. La natura sarà capace di rimediare da sola.

I tre passi di Greta Thunberg

Greta Thunberg e George Monbiot spiegano in un breve video pubblicato prima della Global Climate Strike cosa possiamo fare contro i cambiamenti climatici. Questa manifestazione prevede una settimana d’attività e scioperi per protestare e sensibilizzare più persone possibili, riguardo i temi ambientali. In soli tre minuti, si spiegano quali sono i tre passi che possiamo fare.

Per iniziare si suggerisce di smettere di bruciare ed utilizzare i combustibili fossili. Una scelta molto intelligente è quella di piantare alberi. una pianta di questo tipo è la migliore macchina per aspirare l’anidride carbonica.

Ne abbiamo già parlato, la tutela degli alberi, piantarli e averne cura, sicuramente è la migliore soluzione per la rimozione della C02 dall’atmosfera. Fatto questo, si può passare al piano in tre fasi

Le tre fasi degli attivisti

Greta Thunberg e George Monbiot suggeriscono un piano che prevede tre fasi. Si tratta di idee apparentemente molto semplici, potrebbero aiutarci a preservare il nostro pianete e nel contempo noi. Dovremo variare le nostre abitudini, fino a costruire un vero rispetto della terra:

proteggere la foresta dalla deforestazione e gli ecosistemi. Si deve combattere la deforestazione, abbattendo gli alberi per avviare le attività produttive.
ripristinare gli habitat naturali che negli anni sono stati danneggiati o eliminati, oltre a riforestare
finanziare i progetti di tutela e lasciar perdere l’industria dei combustibili fossili.