Home Cronaca Travolto e lasciato morire sull’asfalto a 15 anni: trovato e arrestato il...

Travolto e lasciato morire sull’asfalto a 15 anni: trovato e arrestato il conducente dell’auto

CONDIVIDI

Un ragazzino di 15 anni è stato travolto e lasciato morire sull’asfalto, dopo che un’auto lo ha speronato mentre era sul suo motorino

Travolto e lasciato morire sull'asfalto a 15 anni: trovato e arrestato il conducente dell'auto
Travolto e lasciato morire sull’asfalto a 15 anni

Reggio Calabria piange per Alessandro Luppino, il ragazzino di 15 anni travolto e ucciso mentre si trovava a bordo del suo motorino.

La terribile morte di Alessandro Luppino

È accaduto nel tardo pomeriggio di ieri, quanto un ragazzino di 15 anni di Bianco – Reggio Calabria – si trovava a bordo del suo motorino.

Lungo la strada statale 106 il giovane Alessandro è stato travolto da un’auto e lasciato sull’asfalto: il conducente non si è fermato ed ha continuato la sua corsa sparendo nel nulla.

I testimoni e gli automobilisti di passaggio si sono fermati a prestare soccorso al ragazzo e hanno allertato il 118: inutili le manovre degli operatori che hanno cercato di rianimarlo sul posto – dovendo però dichiararne il decesso – come si legge da Quotidiano del Sud e FanPage.

L’arresto dell’automobilista di 28 anni fuggito dopo l’incidente

Mentre il giovane era sull’asfalto con i medici del 118, le forze dell’ordine grazie alle varie testimonianze si sono messe subito all’opera per cercare di capire chi fosse il pirata della strada.

L’auto infatti, dopo aver speronato il motorino, si è allontanata senza fermarsi o chiamare i soccorsi. Dopo qualche ora un ragazzo di 28 anni si è presentato in Caserma dai Carabinieri di Locri e ha confessato il fatto – in presenza del suo avvocato difensore.

Il giovane ora dovrà rispondere di omicidio stradale aggravato e omissione di soccorso. Non è ancora chiara la dinamica dell’incidente e soprattutto perchè l’automobilista non si sia fermato a prestare soccorso.