Home Cronaca Reggio Calabria: travolge e uccide un uomo. Alla guida dell’auto un minorenne

Reggio Calabria: travolge e uccide un uomo. Alla guida dell’auto un minorenne

CONDIVIDI

La vittima è stata investita da una Renault Clio guidata da un ragazzino di 17 anni a Capodanno nel pomeriggio di giovedì 31 dicembre.

Per lui non c’è stato nulla da fare.

Drammatico incidente

Un uomo di 41 anni di nazionalità marocchina, titolare di un salone di parrucchiere a Reggio Calabria aperto da pochi mesi a Piazza Sant’Agostino, è stato travolto e ucciso da un’auto nel pomeriggio di giovedì 31 dicembre.

Al volante di una Renault Clio, un ragazzo di 17 anni, ovviamente senza la patente di guida. Per quanto il giovane alla guida si sia fermato a soccorrere l’uomo, per quest’ultimo non c’è stato nulla da fare.

Il drammatico incidente è avvenuto nel centro di Reggio Calabria, per la precisione in via Reggio Campi, nei pressi di un uno studio veterinario.

Dai primi accertamenti sembra che il giovane alla guida dell’auto, abbia perso il controllo del mezzo.

L’auto è balzata sul malcapitato pedone che stava camminando mentre  parlava al telefono.

Morto sul colpo

Nella violenza dell’impatto l’uomo di origini marocchine è stato sbalzato in avanti di molti metri, andando a sbattere con violenza contro il muro, tanto che il rumore dello scontro è stato avvertito a centinaia di metri di distanza.

Sul posto sono arrivati in breve tempo i mezzi di soccorso del 118 gli agenti di Polizia di Reggio Calabria, agli ordini del Comandante Salvatore Zucco.

Gli agenti stanno effettuando le indagini per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente.

Secondo quanto riferito anche da Fanpage, il giovane dopo essere stato interrogatorio dal pubblico ministero presso il tribunale per i minorenni, ha ammesso le  proprie responsabilità circa l’incidente.

Quanti hanno prestato soccorso all’uomo si sono trovati di fronte ad una scena agghiacciante.

L’uomo che stava conversando al telefono aveva ancora in linea il suo interlocutore che lo chiamava con grida disperate.