Home Cronaca Torino, papà porta figlia disabile in braccio: riparato l’ascensore della metro

Torino, papà porta figlia disabile in braccio: riparato l’ascensore della metro

CONDIVIDI

La vicenda del papà che ha portato in braccio la figlia disabile nella metro di Torino ha scatenato profonda indignazione: finalmente l’ascensore è di nuovo funzionante.

torino disabile

Un ascensore mal funzionante e un papà costretto a portare la figlia disabile in braccio: la vicenda della metro di Torino.

La denuncia sui social

A far scattare la denuncia è stato Silvio Magliano. Il consigliere ha pubblicato un video in cui veniva ripreso un uomo anziano che caricava una donna disabile sulle spalle per salire le scale della metro Vinzaglio di Torino.

Come riporta anche Tgcom24, la donna disabile di 46 anni ha dovuto salire le scale della metro sulle spalle di suo padre. I due avevano appuntamento dal dentista, così, per non fare tardi, l’uomo ha preso in braccio la donna, lasciando a terra la carrozzina ed ha salito le scale della metro.

Il video diffuso sui social ha scatenato l’indignazione del web. Gli utenti hanno lamentato scarsa attenzione alla cura e alla manutenzione della metro.

Riparato l’ascensore

È notizia di questa mattina che il guasto dell’ascensore della metro Vinzaglio è stato riparato.

Come ha spiegato l’azienda che si occupa delle riparazioni, lo scorso novembre c’era stata un’infiltrazione d’acqua nela metro e sono stati necessari diversi mesi prima che l’ascensore potesse tornare in funzione.

Lavori in muratura sono stati necessari per permettere alla ditta di manutenzione di sostituire le centraline.

“Evidentemente è questa l’attenzione che la giunta della Appendino dimostra di avere per le persone con disabilità”

ha denunciato il capogruppo dei Moderati, Silvio Magliano. Il politico per primo aveva fatto scattare la denuncia, diffondendo un video che riprendeva l’anziano papà mentre portava in braccio la figlia disabile.

L’azienda che si occupa delle riparazioni ha fatto sapere che quella di Vinzaglio era l’unica non funzionante.

Guasto non segnalato all'ascensore, un papà prende le scale mobili portando in braccio la figlia con disabilità

La figlia è tenuta in braccio. L'altra mano è appoggiata al mancorrente scorrevole.Stazione Vinzaglio della Metropolitana di Torino: l'ascensore non funziona e la carrozzina è rimasta alla base delle scale mobili, di fronte alle porte, inesorabilmente chiuse, dello stesso ascensore.A segnalare il guasto, nessun cartello, nessuna indicazione, nessuna comunicazione. Niente di niente.Evidentemente è questa l'attenzione che questa Città dimostra di avere per le persone con disabilità. Da quanto tempo l'ascensore è guasto? Corrisponde al vero quanto mi è stato riferito, cioè che questa situazione va avanti da prima di Natale?In che tempi pensiamo di ripristinare il normale funzionamento dell'ascensore? Perché il guasto non è stato segnalato all'utenza? Quando pensiamo di rimediare?Non sappiamo che un guasto di questo tipo non prontamente segnalato è un disagio peggiore di una barriera architettonica nota?Questa mattina un padre è stato costretto a prendere in braccio la figlia con disabilità e affidarsi alle scale mobili.

Pubblicato da Silvio Magliano – Un amico in Comune, in Regione su Giovedì 13 febbraio 2020