Home Spettacolo Dramma Tiziano Ferro: ‘sempre più spesso vicino alla morte’

Dramma Tiziano Ferro: ‘sempre più spesso vicino alla morte’

CONDIVIDI

Il noto cantate si confessa a cuore aperto: la dipendenza dall’alcol e la depressione hanno segnato la sua vita.

Con una lunga lettera pubblicata sul magazine 7 del Corriere della Sera, Tiziano Ferro parla a cuore aperto dei momenti più difficili della sua vita: la dipendenza dall’alcol e la depressione.

Tiziano Ferro, confessione

Senza filtri e tabù, l’artista mostra la sue fragilità e lancia un importante messaggio per tutti coloro che, ancora oggi, si trovano ad affrontare tali problemi, invitandoli a trovare la luce alla fine del tunnel del dolore.

Tiziano Ferro si confessa a cuore aperto

Il noto cantautore, originario di Latina, ha mosso i suoi passi nel mondo della musica da giovanissimo e sin da subito è riuscito a  catturare una grande fetta di pubblico con la sua voce fuori dal comune.

I suoi brani sono vere e proprie poesie in grado di dare voce al vortice di emozioni e sentimenti di ciascuno di noi. Con le sue canzoni continua a far battere il cuore dei fan in tutto il mondo ed è innegabile che che sia uno degli artisti più amati dal pubblico di ogni età.

Nel suo passato, ci sono una serie di momenti difficili che è riuscito a superare grazie al suo amore per la musica, da sempre costante della sua quotidianità.

Il problemi con l’alcol e la depressione

In una lunga lettera pubblicata sul magazine 7 del Corriere della Sera, Tiziano Ferro ha dato voce a quelle che sono le sue esperienze passate.

L’artista si mette a nudo e mostra le sue fragilità rivelando un momento particolarmente delicato del suo passato:

 “Una sera la band mi convinse a bere. E da lì non mi sono fermato più. Bevevo quasi sempre da solo, l’alcol mi dava la forza di non pensare al dolore e alla tristezza, ma mi portava a voler morire sempre più spesso.”

Non nasconde il suo dolore e parla anche degli altri problemi affrontati:

 “Alcolista, bulimico, gay, depresso, famoso. Pure questo, famoso, mi sembrava un difetto, forse il peggiore”.

Oggi, l’artista ha ritrovato l’equilibrio, merito anche della musica e del suo amore per la vita.

Questa lettera è una sorta di anticipazione del nuovo documentario in uscita il 6 novembre su Amazon Prime.