Home Spettacolo Terrore per Francesca Fialdini, con una pistola puntata alla testa: ecco cosa...

Terrore per Francesca Fialdini, con una pistola puntata alla testa: ecco cosa è successo

CONDIVIDI

Francesca Fialdini ha fatto preoccupare tutti. la conduttrice de Le Iene ha vissuto un vero e proprio dramma

Francesca Fialdini
Francesca Fialdini

Francesca Fialdini a La Vita in Diretta ha rivelato di esser stata vittima di un tentativo di rapina non molto tempo fa. Un’esperienza che l’ha segnata profondamente.

Francesca Fialdini e un tentativo di rapina

Francesca Fialdini non ce l’ha fatto, ha voluto raccontare anche la sua bruttissima esperienza. Nella puntata del 4 marzo è stata raccontata la storia di Franco Birolo, ex tabaccaio che nel 2012 uccise un ladro entrato durante la notte nel suo negozio. L’uomo adesso ha dato via la licenza e si dedica ad un’attività più tranquilla e meno spaventosa.

Dopo 7 anni, ai microfoni del programma pomeridiano di Raiuno ha dichiarato che la famiglia del ladro moldavo ha fatto richiesta di risarcimento per la sua morte. Ovviamente, il tabaccaio non ha alcuna intenzione di pagare. Francesca Fialdini ha rivelato la sua personale esperienza. Anche la conduttrice, in passato, ha  di aver subito un tentativo di rapina.

Un’esperienza da brividi

La presentatrice toscana, infatti, ha affermato di aver avuto una pistola puntata su di lei durante una tentata rapina. A parlare dell’argomento in studio, insieme a Francesca e Tiberio Timperi, anche la giornalista e conduttrice Annalisa Briga.

La Briga racconta che a Madrid, dopo essere stata ad un concerto con amici, anche lei è stata avvicinata dal malviventi: il tentativo di rapina a mano armata, terminata per fortuna grazie all’intervento della polizia locale. Tutto si è conclusa con una rumorosa suonata di clacson, ma afferma che in realtà è stata anche fortunata.

Francesca Fialdini ha ammesso di aver vissuto la paura della rapina sulla sua pelle e ha raccontato:

“E’ successo anche a me ed ero atterrita ad avere una pistola davanti”.

E poi aggiunge:

“Ho chiamato le forze dell’ordine”.