Home News Terremoto, forte scossa nel Mediterraneo: avvertito in Grecia

Terremoto, forte scossa nel Mediterraneo: avvertito in Grecia

CONDIVIDI

Una scossa di magnitudo 5.3 ha fatto tremare oggi le zone del Mediterraneo, avvertito dalla popolazione della Grecia.

Forte scossa nel Mediterraneo

Tutti i dati ufficiali registrati nelle ultime ore da EMSC riguardanti le scosse di terremoto che hanno interessato il Mediterraneo.

Forte scossa nel Mediterraneo del 27 settembre 2020

La terra ha tremato oggi 27 settembre 2020 nelle zone sul Mediterraneo.
Una forte scossa di magnitudo 5.3 è stata registrata infatti dall’EMSC, l’European-Mediterranean Seismological Centre.

I sismografi hanno registrato la scossa alle 00.50 nel Mar Egeo con epicentro in Grecia. Per la precisione l’ipocentro sarebbe stato indicato a 17 chilometri di profondità.

Solerti come sempre sono arrivati i dati ufficiali dell’EMSC come riporta anche Centro Meteo Italiano. Le zone interessate si trovano in Grecia, precisamente a circa 32 chilometri est rispetto a Sykià che conta quasi duemila abitanti e a sud-est dell’isola di Salonicco centro con 354000 persone.

Sempre nella giornata di oggi 27 settembre anche il nostro Paese è stato interessato da scosse di terremoto pur senza particolari gravità.
E’ dele ore 7.53 la segnalazione da parte dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia di una scossa di magnitudo pari a 2.7.

Ad essere interessate sono state le Isole Eolie e l’ipocentro si trovava circa 14 chilometri in profondità.
La scossa si è manifestata a circa 86 chilometri a nord-est di Bagheria ed a 95 chilometri nord-est rispetto a Palermo.

Non si sono registrate scosse in comuni che si trovavano a meno di 20 chilometri dall’epicentro.

Terremoto: quali zone hanno tremato ieri

Nelle ultime 24 ore oltre al forte maltempo la terra ha tremato anche in provincia di Isernia.
Tra il 26 e il 27 settembre tre scosse hanno infatti interessato Scapoli in Molise intorno alle 0.32.

Il terremoto si è verificato a 32 chilometri nord-ovest rispetto alla città di Caserta e a 69 chilometri in direzione nord rispetto ad Aversa. Nelle vicinanze della zona interessata anche le città di Acerra e San Giuliano in Campania.