Home News Terremoto di magnitudo 7 in Grecia, tsunami a Smirne: persone sotto le...

Terremoto di magnitudo 7 in Grecia, tsunami a Smirne: persone sotto le macerie

CONDIVIDI

Paura questa mattina nell’isola greca di Samos. La scossa fortissima è stata avvertita anche nel nostro Paese.

terremoto mar egeo

A seguito del terremoto, si è scatenato uno tsunami in Turchia, a Smirne, con onde alte 1 metro, che hanno travolto abitazioni e negozi.

Aggiornamento ore 17:20

Continua ad aggravarsi il bilancio delle vittime. In Turchia, nella città di Smirne, i feriti sono al momento 257, le vittime accertate 6. Due giovani sono morti in Grecia, sull’isola di Samos, per il crollo di un muro.

Terremoto nel mar Egeo

Un terremoto di magnitudo 7 si è verificato questa mattina nel mar Egeo. Come riferisce anche Tgcom24, il sisma è stato avvertito anche in Turchia, ad Istanbul in particolare, e nella città di Atene.

A Smirne sono crollati alcuni edifici. Le notizie sono ancora frammentarie ed imprecise, ma ci sarebbero diverse persone sotto le macerie.

L’epicentro del terremoto è stato localizzato a 14 chilometri dalla città costiera di Karlovasi. L’ipocentro è a 10 chilometri di profondità.

Mini-tsunami a Smirne

In Turchia c’è stato anche uno tsunami con onde alte un metro, a seguito del terremoto. L’acqua ha invaso le strade del distretto di Seferhisar, travolgendo negozi e abitazioni.

“Un numero imprecisato di persone si trova sotto le macerie dopo i crolli di edifici registrati a Smirne”

ha fatto sapere il ministro dell’Ambiente e dell’Urbanizzazione di Ankara, Murat Kurum.

Diverse squadre di vigili del fuoco e forze dell’ordine sono impegnate nelle operazioni di soccorso. Almeno 4 i morti e un centinaio i feriti, ma il bilancio è purtroppo destinato a salire.

“Seguiamo da vicino gli sviluppi sul forte terremoto. I miei pensieri vanno alle persone colpite. L’Ue è pronta a dare sostegno”

ha twittato il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel.

La Protezione civile turca ha invitato i residenti a non fare rientro nelle abitazioni danneggiate e da cui erano fuggiti a seguito della scossa.