Home News Svizzera, 420 ospiti Gb in fuga: erano in quarantena forzata

Svizzera, 420 ospiti Gb in fuga: erano in quarantena forzata

CONDIVIDI

Sono svaniti dalla stazione sciistica svizzera di Verbier, una località turistica molto frequentata dagli inglesi. Tutti gli aggiornamenti.

Di circa 420 cittadini del Regno Unito ora se ne contano solo una dozzina.

In quarantena in Svizzera

Verbier è un villaggio alpino nel Canton Vallese, in Svizzera, è considerato  uno dei maggiori comprensori sciistici della Svizzera.

La città è una meta ideale per gli amanti dello sport, della natura e di chi voglia godere di un po’ di relax. Luogo rinomato tra chi ama fare degli sport invernali, Verbier è anche una località molto in voga tra gli inglesi, patiti di  snowboarders e di appassionati di fuoripista.

Sfortunatamente quest’anno ci si è messo di mezzo il coronavirus, che ai 420 ospiti provenienti dalla Gran Bretagna, ha rovinato la vacanza.

Infatti il corposo numero di cittadini inglesi, identificato dalle autorità svizzere si è trovato nell’incresciosa situazione di essere posto in quarantena prima di Natale.

Fuggiti dalla Svizzera

Tuttavia abbandonato il consueto self control inglese, centinaia di ospiti che sarebbero dovuti restare in quarantena, dopo la scoperta di un nuovo ceppo del coronavirus Sars-CoV-2, si sono dati alla fuga.

Questo è quanto riportato oggi alla Dpa Jean-Marc Sandoz, portavoce della municipalità di Bagnes, della località sciistica di Verbier.

E secondo quanto riferisce Adnkronos.com, varcati i confini che imitavano la loro autonomia, sono tranquillamente arrivati in Francia.

Dei 420 circa una cinquantina è partita senza aspettare ulteriormente. Mentre dei restanti 370, al momento se ne contano solo una dozzina.

Jean-Marc Sandoz ha criticando  in maniera dura le misure di quarantena, e ha affermato:

“Capiamo la loro rabbia”.

In effetti il 21 dicembre, a seguito delle due nuove varianti del Sars-CoV-2, le autorità svizzere hanno ordinato a quanti erano arrivati dal 14 dicembre di mettersi in quarantena.

Inoltre erano stati bloccati tutti i voli provenienti e in partenza dal Regno Unito e dal Sudafrica il 20 dicembre.
Nelle prossime ore saranno diffusi ulteriori aggiornamenti sui fuggiaschi.