Home Spettacolo Striscia la Notizia, Ficarra e Picone nei guai: ‘una cosa Vergognosa’

Striscia la Notizia, Ficarra e Picone nei guai: ‘una cosa Vergognosa’

CONDIVIDI

È successo a Striscia la Notizia. Ficarra e Picone avrebbe offeso i tanti fan che amano il programma di Canale 5. Scopriamo cosa hanno fatto di così grave.

Ficarra e Picone sono stati aspramente criticati a causa di una battuta che hanno fatto durante la puntata di Striscia la Notizia, andata in onda il 28 novembre 2020.

 

Uno scivolone, se così vogliamo chiamarlo, che non è stato commentato in seguito dalla coppia di comici siciliani.

Parole che non sono state gradite dal popolo del web, che li ha messi un po’ sotto torchio. Cosa avranno detto di così pungente?

Ficarra e Picone, la battuta “infelice” a Striscia la Notizia

Durante la puntata di Striscia la Notizia, andata in onda il 28 novembre, Ficarra e Picone hanno presentato i servizi, come di consueto.

Questa volta, però, una delle loro battute non è stata particolarmente apprezzata dal pubblico e gli utenti sul web l’hanno aspramente criticata.

Cosa hanno detto di così sbagliato, tanto da suscitare l’ira degli internauti?

Parlando dell’alluvione che ha colpito la Sardegna, provocando danni e morti, Picone ha detto:

“Voglio dare dei numeri che non conoscevo in Italia, in dieci anni, ci sono stati quasi mille fenomeni meterologici estremi che hanno flagellato il paese”. 

Ficarra ha aggiunto questa battuta:

“Vabbè, se poi ci aggiungete anche il Grande Fratello Vip. Quello è una tragedia enorme, una devastazione”. 

Parole che han fatto un po’ indignare parte degli spettatori.

Ficarra e Picone chiederanno scusa?

Nonostante le critiche ricevute dal web – in molti l’hanno ritenuta un’affermazione vergognosa – il duo comico siciliano non si è espresso in merito alla vicenda, stendendo un velo di silenzio, spezzato solo dai commenti negativi derivati dagli utenti dei social dopo la puntata.

I due conduttori del noto TG satirico, dunque, hanno lasciato correre e forse non commenteranno nemmeno lo scivolone di cui si sono resi protagonisti e che poteva essere evitato, visto che si stava parlando di una tragedia che ha colpito una regione italiana.