Home News Aifa, stop alla prescrizione medica per le minorenni che acquistano la pillola...

Aifa, stop alla prescrizione medica per le minorenni che acquistano la pillola dei 5 giorni dopo

CONDIVIDI

Secondo il direttore questa novità è una grande svolta per le minorenni, che si vedranno tutelare la salute psicologica e fisica.

stop prescirzione medica pillola 5 giorni dopo

Il farmaco in questione può essere utilizzato fino a 5 giorni dopo il rapporto per interrompere una gravidanza indesiderata.

Stop alla prescrizione medica per la pillola alle minorenni

Non occorrerà più la ricetta medica per prescrivere la pillola dei 5 giorni dopo alle minorenni. Si tratta della EllaOne, ulipistral acetato, che può essere assunta fino a 5 giorni dopo il rapporto per evitare una gravidanza indesiderata.

Come riferisce anche Fanpage, a sancire questa importante novità è stata l’Agenzia Italiana del farmaco. Il direttore dell’Aifa, Nicola Magrini, ha sottolineato l’importanza della nuova normativa.

“È uno strumento etico che permette di evitare i momenti critici che di solito sono a carico solo delle ragazze. Voglio sottolineare che si tratta di contraccezione di emergenza e che non è un farmaco da utilizzare regolarmente”

ha affermato Magrini.

Quando si acquista la pillola in farmacia, il medicinale sarà quindi accompagnato da una sorta di brochure per informare i giovani sulla contraccezione sicura, per evitare l’utilizzo di quella di emergenza.

La stragrande maggioranza delle gravidanze indesiderate delle adolescenti terminano con un aborto, che crea una situazione anche di disagio per le ragazze, che spesso affrontano tutto da sole.

Come funziona la pillola anticoncezionale?

La pillola in questione agisce interferendo con i meccanismi dell’ovulazione, prevenendo la fecondazione che porta poi alla gravidanza.

Anche se l’assunzione può arrivare fino a 120 ore dopo il rapporto, la contraccezione è ovviamente più efficace quanto prima si assume la pillola anticoncezionale. La percentuale di successo di questo metodo è molto alta, tanto da arrivare al 95-98% dei casi.

Nel caso in cui l’ovulazione ci sia già stata, possibilità di evitare la gravidanza indesiderata ovviamente si ridurrebbe.