Home Lifestyle Staycation: la vacanza per chi non lascia la città

Staycation: la vacanza per chi non lascia la città

CONDIVIDI

A seguito della pandemia globale, sempre più persone hanno perso il lavoro. Con lo staycation ci si può lo stesso sentire in vacanza pur non potendo (o non volendo), lasciare il proprio paese.

staycation

Lo staycation si riferisce al turismo di prossimità che permette di scoprire, o riscoprire, le bellezze del proprio territorio.

Un’estate diversa

A causa della pandemia globale, molte persone sperimenteranno lo staycation. Significa che in molti trascorreranno le vacanze stando a casa propria, facendo qualche escursione nei dintorni oppure andranno via per pochi giorni nell’ambito della propria regione (o comunque in prossimità).

La parola staycation nasce dalla fusione di due parole: stay (stare) e vacation (vacanza). Ciò significa, delle vacanze prive di viaggi in aereo o cambi di fuso orario ma, invece, di prossimità. Non ci si chiuderà di nuovo in casa, dopo il tanto tempo trascorso tra le mura domestiche a causa del lockdown, ma ci si concederà delle giornate fuori porta.

Diventare turisti della propria città

Ecco che quindi, lo staycation, tradotto in turismo di prossimità, diventa la chiave per godersi l’estate, convivendo con il virus. Starsene nei dintorni della propria abitazione si traduce in zero stress e zero fretta e, talvolta, anche in un risparmio economico. Il tutto all’insegna dell’aria aperta e del relax.

Un modo di fare vacanza che stanno interpretando alla perfezione anche molti influencer del settore (e non solo). Una sorta di patriottismo vacanziero che non si vedeva dai tempi dei Mondiali ’90. Intanto, anche le aziende di promozione turistica si stanno adeguando lanciando, ad esempio, hashtag sui social.