Home Salute & Benessere Trattenere uno starnuto potrebbe essere mortale, ecco perché

Trattenere uno starnuto potrebbe essere mortale, ecco perché

CONDIVIDI

Starnuto trattenuto? Attenzione: puoi mettere a rischio la tua salute.

starnuto
starnuto

Quando si è seduti in un teatro tranquillo o in un treno affollato, soffocare uno starnuto tenendo il naso e chiudendo la bocca può sembrare un’opzione cortese.

Ma i dottori mettono in guardia contro tale educata pratica, dopo che un uomo si è rotto la parte posteriore della gola mentre cercava di contenere l’esplosione convulsa dell’aria.

Starnuto trattenuto: il caso

Il 34enne è stato ricoverato in ospedale, a malapena in grado di deglutire o parlare dopo essersi pizzicato il naso e aver chiuso la bocca per fermare uno starnuto.

Quando i medici lo hanno esaminato, hanno udito anche strani suoni scoppiettanti che si estendevano dal collo fino alla cassa toracica.

Una scansione confermò che quell’aria dai suoi polmoni si era fatta strada nei tessuti profondi e nei muscoli del torace.

Gli specialisti dell’orecchio, del naso e della gola presso gli ospedali universitari di Leicester NHS Trust hanno pubblicato i dettagli delle condizioni dell’uomo nei casi clinici di BMJ.

Hanno avvertito che il tentativo di contenere uno starnuto forte potrebbe portare a “numerose complicazioni” e persino a un aneurisma cerebrale letale.

Starnuto, perché trattenerlo fa male

Perché soffocare uno starnuto può essere così pericoloso per la salute?

Arrestare lo starnuto bloccando le narici e la bocca è una manovra pericolosa, e dovrebbe essere evitata“, ha detto l’autore principale, il Dr. Wanding Yang.

Può portare a numerose complicazioni, come il pneumotorace (aria intrappolata nel torace tra i due polmoni), la perforazione della membrana timpanica (timpano perforato)”

E aggiunge: “Persino un aneurisma cerebrale (rigonfiamento dei vasi sanguigni nel cervello)“.

I medici hanno detto che le condizioni dell’uomo erano simili alla sindrome di Boerhaave.

Tale sindrome si basa sul fatto che l’esofago è lacerato a causa di intensi conati di vomito.

Ma nel suo caso l’accumulo di pressione dallo starnuto intrappolato ha causato una rottura più in alto nella gola.

In aggiunta, anche la rottura della faringe, che è situata proprio dietro la lingua.

Gli starnuti sono potenti, visto che viaggiano fino a 200 miglia orari.

Secondo gli scienziati del MIT, con il potere di espellere detriti fino a 25 piedi.

In precedenza le persone erano state ricoverate in ospedale soffrendo di timpani scoppiati, rotture dei vasi sanguigni negli occhi.

Non solo: anche nervi facciali danneggiati, muscoli tirati e persino costole fratturate nel tentativo di contenere l’enorme sforzo.

Il medico dice che uno starnuto, o sternutazione, è destinato a rilasciare particelle, sostanze irritanti o germi estranee e potenzialmente dannose.

Fermarlo non solo rischia di farlo rompere in gola, ma potrebbe anche incoraggiare la formazione di batteri o scatenare un attacco d’asma.

Il paziente è stato ricoverato in ospedale dove è stato alimentato da un tubo e gli sono stati somministrati antibiotici per via endovenosa, fino a quando il gonfiore e il dolore non si sono calmati.

Dopo sette giorni l’uomo, che non è stato identificato, è stato abbastanza bene da essere dimesso.

I dottori gli hanno consigliato di non bloccare entrambe le narici quando starnutirà in futuro.

E per le persone che hanno ancora bisogno di sopprimere uno starnuto, gli esperti consigliano di sfregare il naso, respirare pesantemente attraverso il naso o sfregare l’area sopra il labbro.