Home Lifestyle Stampare a casa in modo eco sostenibile: i nostri consigli

Stampare a casa in modo eco sostenibile: i nostri consigli

CONDIVIDI

Esiste un modo eco sostenibile per stampare a casa propria? Sì, basta utilizzare i nostri consigli.

stampare

Stampare è diventato fondamentale, non solo in ufficio, ma anche a casa con il lavoro a distanza.

I documenti stampati sono ancora importanti

Stampare è ancora importante nelle aziende italiane ed europee. In particolare, gestire ed archiviare i documenti resta, per il momento, parte integrante del business aziendale. Tuttavia, è in corso un progressivo processo di dematerializzazione che che ha come obbiettivo principale la sostenibilità e la riduzione dell’inquinamento globale.

A questo scopo, sono tante le case produttrici di stampanti che si stanno muovendo verso la riduzione dell’impatto ambientale delle stampe. Ad esempio, alcuni marchi stanno producendo dispositivi senza cartucce, dotati di serbatoi ricaricabili.

In questo momento, il futuro resta ancora ibrido poiché, ancora per molto tempo, conviveranno archivi cartacei e archivi digitali. I primi, sicuramente, che occupano anche tanto spazio e spesso non ottimizzati.

Nonostante questo, anche a casa propria possono essere applicati degli accorgimenti per stampare in modo eco sostenibile.

Cosa fare a casa

Quando si stampa a casa è importante scegliere la carta giusta. Si tratta di una carta riciclata e certificata, che proviene da foreste ecosostenibili e quindi non tagliate in modo illegale.

Quando scegli la modalità di stampa, soprattutto per i documenti non ufficiali, è meglio optare per quella di bozza. Utilizzerai meno inchiostro. Laddove sia possibile, inoltre, utilizza la modalità in bianco e nero. La stampa fronte retro, ovviamente, sarebbe da impostare sempre.

Anche il font può influire sulla stampa. Se invece di Arial si utilizza il Century Gothic, si può risparmiare il 30% di inchiostro sulla totalità del documento. Tra gli altri caratteri più economici spiccano anche il Calibri ed il Verdana.

Quando hai finito di lavorare, è bene spegnere tutti i dispositivi, evitando anche di lasciare le spie accese. Puoi attaccarli, ad esempio, ad una ciabatta da spegnere ogni volta.