Home News Staffelli, rivela il retroscena sulla “cacciata” di Frizzi dalla Rai: “Non volevano...

Staffelli, rivela il retroscena sulla “cacciata” di Frizzi dalla Rai: “Non volevano più farlo lavorare”

CONDIVIDI

L’inviato di Striscia La Notizia, Valerio Staffelli ha voluto fare chiarezza su una questione ritornata alla luce dopo il servizio de le Iene e le parole di Magalli e Giletti: la cacciata di Fabrizio Frizzi dalla Rai

Le parole di Giancarlo Magalli e Massimo Giletti circa la cacciata dalla Rai di Fabrizio Frizzi, hanno riportato alla luce vecchi veleni che, alla luce della morte del presentatore, sporcano di ipocrisia gli omaggi di alcuni volti noti del mondo dello spettacolo. In particolare, il riferimento è Fabrizio Del Noce, ex presidente della rete. Dopo l’affondo dei due presentatori e il video delle Iene, anche Valerio Staffelli vuole dire la sua. L’inviato di Striscia La Notizia puntualizza come sono andare veramente le cose.

In passato, lo stesso inviato ha avuto a che fare con Del Noce: tutti ricorderanno la celebre microfonata sul naso a Stafelli, fa parte del direttore, che ha portato i due in tribunale. La cacciata di Fabrizio Frizzi dalla RAI, è una pagina della televisione sicuramente negativa, ma non va dimenticata. È giusto non commettere gli stessi errori, per questo la gente deve sapere come sono andare veramente le cose. Staffelli in un lungo post scrive:

“Per me Fabrizio Frizzi è stato un uomo per bene ed un grande professionista della TV, per questo vorrei precisare quanto segue per ricordare un aneddoto che ci riguarda…”

L’inviato è andato direttamente al punto:

“A proposito della cacciata di Frizzi dalla Rai, da qualcuno addebitata a Fabrizio Del Noce, all’epoca direttore di Rai 1, sono d’accordo con quello che ha sostenuto Giancarlo Magalli. Ricordo benissimo i messaggini e le telefonate con l’indimenticabile conduttore di tante trasmissioni di successo.
Quando ho visto la causa contro Del Noce per la famosa microfonata sul naso, Frizzi si congratulava con me perché avevo ottenuto una sentenza favorevole nei confronti di una persona che da quando era arrivata in Rai non l’aveva più fatta lavorare”

Di certo, quelle di Staffelli non sono delle parole lusinghiere nei confronti di mamma Rai che non ha esitato a cacciarlo via, per motivi frivoli, e a riciclarlo con volti nuovi e meno competenti. La Rai avrebbe potuto fare molto di più per lui, un artista, una persona speciale, piena di talento.

Lo storico inviato di Striscia La Notizia, non poteva fare a meno di dire la sua su questa triste pagina che riguarda il presentatore compianto.