Home Cronaca È morta l’amatissima maestra Patrizia, lo strazio della figlia: “Mamma scoppiava di...

È morta l’amatissima maestra Patrizia, lo strazio della figlia: “Mamma scoppiava di salute, uccisa dalla superficialità”

CONDIVIDI

La vittima è Patrizia Badiali, insegnante d’italiano, morta a 65 anni, dopo aver contratto l’infezione da coronavirus.

Morta maestra Patrizia Badiali

La figlia, Maria Chiara Manto, ha raccontato in un lungo post su Facebook la malattia della madre, dal contagio fino al drammatico epilogo.

Il racconto della malattia

L’incubo di Patrizia Badiali, maestra elementare di Spoleto, inizia il 30 novembre scorso, quando l’insegnante risulta positiva al covid.

Patrizia era stata a contatto con una persona, che, nonostante presentasse sintomi influenzali riconducibili al covid, aveva tenuto aperta la sua attività.

Il contagio si era poi esteso a tutta la sua famiglia, tanto che il marito di Patrizia, la figlia Maria Chiara ed il cognato della donna avevano contratto il virus.

“Se noi l’abbiamo superata a fatica, per mia madre non è stato così”

ha raccontato la figlia.

A fine novembre, Patrizia Badiali è entrata all’ospedale di Spoleto, perché le sue condizioni si erano aggravate.

Inizialmente la situazione non sembrava molto grave, poi però a metà dicembre le condizioni sono precipitate.

“La polmonite bilaterale l’ha messa alla prova, finché martedì scorso il suo cuore affaticato si è fermato”

prosegue il racconto della figlia.

Patrizia Badiali non ce l’ha fatta ed è morta dopo quasi un mese di lotta al covid.

Lo sfogo della figlia

La figlia dell’insegnante, che si era congedata dalla scuola soltanto tre mesi fa, ha pubblicato un lungo post su facebook, non solo per ricordare la madre, ma soprattutto per sottolineare quanto accaduto all’ennesima vittima del covid.

“Mia madre è stata uccisa dalla superficialità con cui qualcuno affronta questa situazione, perché si sente superiore alle regole e alle raccomandazioni”

ha raccontato Maria Chiara Manta.


La maestra Patrizia, prima di andare in pensione, ha insegnato italiano nella scuola primaria di Beroide.

Tanti i messaggi di cordoglio da parte di ex colleghi ed ex alunni, che l’hanno ricordata con profondo affetto.

“Resterai sempre nei nostri cuori, maestra”

si legge in uno dei tanti messaggi dedicati all’insegnante.