Home News Come cambia la spiaggia nell’estate 2020: le nuove norme per frequentarla con...

Come cambia la spiaggia nell’estate 2020: le nuove norme per frequentarla con sicurezza

CONDIVIDI

Spiagge ai tempi del Covid-19: le regole per andare al mare

Il Governo ha disposto nel DPCM firmato da Conte il 17 maggio, le linee guida per permetterci di andare al mare.

Quest’anno la spiaggia sarà differente: le nuove norme e il distanziamento sociale cambieranno il nostro modo di fare il bagno.

Ombrelloni e lettini dovranno essere posizionati ad una distanza minima di 5 metri, le attrezzature complementari assegnate in dotazione all’ombrellone dovranno essere fornite in quantità limitata al fine di garantire un distanziamento di almeno 2 metri.

Spiagge libere ai tempi del Covid-19: la parola ai Governatori delle Regioni

Sulle spiagge libere le decisioni saranno lasciate ai Governatori delle Regioni.

Va rispettata la regola del distanziamento di almeno un metro e degli ombrelloni alla stessa distanza.

Per evitare assembramenti e mantenere la distanza sociale è bene vigilare gli arenili.

I Governatori delle regioni hanno la facoltà di ritardare l’apertura degli stabilimenti balneari e di rendere le norme più restrittive.

Nelle spiagge libere della Toscana vale l’obbligo di mantenere almeno 1 metro tra le persone, anche se la Regione raccomanda una distanza di 1,80 metri.

Tra gli ombrelloni si dovrà rispettare una distanza di almeno 4 metri. Per quanto riguarda invece lettini, sedie, sdraio e le altre attrezzature da spiaggia, dovranno essere posizionati ad almeno 1,50 metri.

Spiagge ai tempi del Covid-19: copertura Wi-Fi

Come ogni anno si presenta il problema della copertura Wi-Fi: per risparmiare soldi e Giga degli abbonamenti con gli operatori mobili è buon consiglio connettersi ad hot spot pubblici per navigare gratuitamente.

Il Ministero dello sviluppo l’anno scorso ha lanciato Wi-Fi Italia coprendo oltre 100 Comuni. Come si può visualizzare dalla mappa degli hotspot attivi sul sito, sono ancora pochi i luoghi coperti.

Dispositivi con sistema Android ed iOS accedono alla rete nazionale gratuita attraverso una semplice app gratuita, che è già possibile scaricare dagli store di Google Play ed App Store per qualsiasi smartphone e tablet munito di connettività Wi-Fi.