Home Cronaca Sorrento, si tuffa e finisce contro gli scogli: 15enne rischia di perdere...

Sorrento, si tuffa e finisce contro gli scogli: 15enne rischia di perdere l’uso delle gambe

CONDIVIDI

Dramma nel pomeriggio di ieri a Sorrento: un ragazzo di 15 anni si è tuffato in mare ed è finito contro gli scogli.

sorrento

Un incidente che potrebbe costargli caro. Il 15enne potrebbe infatti perdere l’uso delle gambe, per via dei danni alla colonna vertebrale. Il ragazzo, che era insieme ad alcuni amici, ha violato l’ordinanza del sindaco di Sorrento, che limita l’accesso alle spiagge libere ai residenti, ai turisti ospitati nelle strutture alberghiere e ai proprietari delle seconde case.

Incidente in mare

Dramma nelle acque di Meta di Sorrento, in provincia di Napoli. Nel pomeriggio di ieri un ragazzo di 15 anni si è tuffato in mare, in località Resegone.

Come riferisce anche Fanpage, il 15enne era in compagnia di alcuni amici quando ha deciso di fare un tuffo in mare. Il ragazzino ha però impattato violentemente gli scogli.

Soccorso immediatamente dagli altri bagnanti, che lo hanno portato a riva, le condizioni del 15enne sono apparse immediatamente molto gravi.

Sul posto sono giunti anche i sanitari del 118, che hanno trasportato d’urgenza il ragazzo all’ospedale Santa Maria della Misericordia di Sorrento.

Vista la gravità delle lesioni riscontrate nella Tac, il 15enne è stato trasferito in eliambulanza all’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta, dove è ricoverato nel reparto di Neurochirurgia.

Il ragazzo è vigile, ma avrebbe perso la sensibilità alle gambe, che non riesce a muovere, per cui si temono lesioni alla colonna vertebrale.

25enne ricoverato a Cefalù

La scorsa settimana, un incidente simile si era verificato a Cefalù, in Sicilia. Un 25enne di Genova, in vacanza nella cittadina costiera della provincia di Palermo, si è tuffato in mare ed ha battuto la testa sugli scogli.

Il 25enne è stato trasportato d’urgenza all’ospedale Giglio di Cefalù, dove i medici gli hanno riscontrato un trauma cranico.

Il giovane è ancora ricoverato nel nosocomio siciliano e versa ancora in gravi condizioni di salute.